Cancello ed Arnone: la giunta approva i progetti di utilità collettiva (puc)

Cancello ed Arnone: la giunta approva i progetti di utilità collettiva (puc)

Con apposita delibera di Giunta, l’amministrazione comunale ha approvato 11 puc, così denominati:

  1. Vivibilità sostenibile
  2. Coloriamoci di verde
  3. Fai la tua parte
  4. Organizzazione e gestione di eventi
  5. Scuola insieme
  6. Comunità: è cultura! Minori in primo piano
  7. Amico della porta accanto 
  8. Puliamo gli argini
  9. Occhio al territorio
  10. Liberi di andare
  11. Scodinzolando s’impara

Con questi progetti, i precettori di reddito di cittadinanza sono tenuti a svolgere, gratuitamente, nel Comune di residenza, almeno 8 ore settimanali, elevabili fino a 16, nei diversi ambiti: culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo e di tutela dei beni comuni, con mansioni finalizzate a migliorare i servizi resi in favore della collettività.

Dopo il blocco dovuto all’emergenza sanitaria legata al Coronavirus, sono ripresi, presso l’ufficio Servizi Sociali, i colloqui, previsti dal Ministero, finalizzati a stipulare il Patto per l’inclusione sociale e ad acquisire la disponibilità dei percettori per i lavori di pubblica utilità.

Oltre ad essere un obbligo, i Puc sono anche uno strumento di inclusione e di crescita per i beneficiari e per la collettività.

Per i beneficiari perché i progetti sono strutturati in base alle attitudini dei percettori emerse durante i colloqui; per la collettività in quanto i puc sono di supporto alle attività ordinariamente svolte dai Comuni, individuati proprio a partire dai bisogni della comunità locale.

“Rivolgo un profondo ringraziamento, per l’opera gratuita e meritoria, a chi, in questi mesi, nonostante la sospensione delle attività dei Soggetti Istituzionali coinvolti nel Patto per il Lavoro e per l’Inclusione Sociale, per via della diffusione dell’epidemia da Covid- 19, ha svolto, volontariamente, le attività di pubblica utilità”. Queste le parole del sindaco Ambrosca, che continua: “Nelle scorse settimane, con la ripresa degli adempimenti legati ai Puc, abbiamo riavviato le fila del percorso iniziato prima del Covid-19 e, adesso, siamo pronti a ripartire con concretezza ed efficacia”. 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *