Regionali Campania 2020, Federica Turco e la tutela ambientale: “Piccoli gesti significano tanto, riscopriamo la bellezza”

Regionali Campania 2020, Federica Turco e la tutela ambientale: “Piccoli gesti significano tanto, riscopriamo la bellezza”

AVERSA. Uno dei temi che Federica Turco, candidata alle elezioni regionali del 20 e 21 settembre con la lista “De Luca presidente”, ha dimostrato di tenere sempre a cuore, specie durante il mandato amministrativo ad Aversa, è stato l’ambiente.

Un attivismo fortemente sentito dall’aversana: “In maniera ciclica, Aversa e la Campania si ritrovano immerse nei rifiuti. Programmare, organizzare e, soprattutto, tutelare i nostri cittadini è doveroso. In passato, ho promosso numerose iniziative con  ‘Noi Aversani’, come convegni sull’importanza del bike sharing o la proposta di rendere la città normanna plastic free. Bisogna far sì che le nuove generazioni possano tornare a vivere la natura nel suo splendore senza preoccupazioni, andando al mare, in un parco o passeggiando in città”.

I roghi tossici, purtroppo, sono all’ordine del giorno in Campania: “Abitando ad Aversa, un paese al centro della cosiddetta ‘Terra dei fuochi’, ho piena coscienza della drammatica situazione che attanaglia tutto l’agro aversano, e non solo – dice la 28enne -. Dobbiamo avere la libertà di goderci aria pulita. È necessario effettuare controlli capillari del territorio, partendo dagli sversamenti abusivi ed applicare sanzioni ancora più rigide per chi appicca il fuoco. Lavoro importantissimo da svolgere insieme alle associazioni del territorio e alle scuole, con cui bisogna continuare a tenere stabili rapporti che sfociano in percorsi sinergici atti a favorire il fiorire di una mentalità ecologica. Sensibilizzare le nuove generazioni è azione fondamentale”.

Giovani e ambiente è un connubio concreto: “Noto un crescente interesse – afferma la Turco -. Trovo comune la volontà di riscoprire la bellezza della natura e valorizzarla vivendola. I piccoli gesti di un’intera comunità significano tanto. Se tutti facciamo la nostra parte – conclude -, possiamo attribuire una nuova luce alla nostra magnifica regione”.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *