Brusciano Saluto Festa Giglio di Sant’Antonio in USA

IESUS

Istituto Europeo Scienze Umane e Sociali-BruscianoNA.IT.EU

Brusciano: Saluto alla Festa del Giglio di East Harlem N. Y. per Sant’Antonio di Padova.     (Scritto da Antonio Castaldo)

Anche quest’anno, in Italia, a Brusciano il 25 agosto, e gli USA, New York, nel quartiere di East Harlem, l’11 agosto, con le rispettive “Ballate dei Gigli” le due Comunità rendono omaggio a Sant’Antonio di Padova. Dal sito della “Giglio Society EHNY”, all’indirizzo web https://www.eastharlemgiglio.org/, i membri di questa associazione affermano: “Sotto l’egida della Chiesa Cattolica e della Conferenza Cattolica degli Stati Uniti, ci impegniamo a onorare e incoraggiare la devozione al nostro Patrono Sant’Antonio da Padova organizzando e producendo il nostro annuale Giglio e Processione”. Ma da dove nasce questa “Eccellente Tradizione” che da più di 100 anni ormai ha trovato dimora nella multiculturale East Harlem?

Secondo le ricerche del sociologo Antonio Castaldo «la prima traccia della presenza del Giglio Bruscianese di East Harlem si coglie nel panorama giornalistico americano e la si riscontra nell’articolo del “New York Times”, del 4 settembre 1928, intitolato “Harlem Italians honor St. Anthony. Four-Days Celebration Reaches Climax With Procession of Tower Through Streets”. Fra i promotori vi erano i fratelli Gioacchino e Rocco Vivolo della “Bruscianese Society. Una delle prime immagini storiche, riguardante proprio questo Giglio, mi venne inviata nel 2002, da New York, dall’antropologo Joseph Sciorra, cugino della ben nota attrice e produttrice cinematografica Annabella Sciorra, che ancora ringrazio, Nel 2003 sono stato personalmente a New York a fare un documentario video sulla Festa del Giglio di East Harlem e Williamsburg. In seguito ho conosciuto Phil Bruno, discendente dei pionieri, i fratelli Vivolo, e rintracciato le sue antiche radici familiari bruscianesi in un ramo della famiglia D’Amore a Brusciano. E per questo che, ormai da un quindicennio, curo i rapporti e lo scambio storico e culturale fra le Comunità di Brusciano e East Harlem, New York, con al centro la tradizione del Giglio Antoniano».

In questi anni grazie alle relazionali internazionali promosse e curate dal sociologo Antonio Castaldo si sono avuti diversi incontri come per l’evento festivo dell’anno 2016 insieme a Mitch Farbman e suo nipote Nick Granato di quarta generazione bruscianese in America; Phil Bruno, diretto discendente di Rocco Vivolo; Bob Maida; Peter Tiscione, Mr. Vitale; John Spampinato senior e junior, nonno e nipote; Jimmy Granata e famiglia.

La Festa del Giglio degli italoamericani di East Harlem a New York, promossa e organizzata dalla “Giglio Society”, verrà svolta fra Pleasant Avenue e la 115esima Strada a New York, nei pressi della “Our Lady of Saint Carmel Shrine Church”, il Santuario della Madonna del Carmine, a East Harlem, da giovedì 8 a domenica 11 agosto 2019, quando la “Giglio Dance” verrà guidata dal “Capo Paranza Number One” che quest’anno è  Mitclell Farbaman, e tutti gli altri a seguire.

Per tale occasione il sociologo e giornalista, Antonio Castaldo, ha espresso alla Giglio Society EHNY «I migliori auguri di Buona Festa con “Giglio Dance” nel segno di San’Antonio di Padova ricordando le antiche radici della Festa del Giglio di Sant’Antonio in America, traslate dagli emigranti di Brusciano che vennero a vivere sulla East 106th Street ad East Harlem, New York, più di cento anni fa. Rinsaldiamo il legame storico e culturale fra le nostre Comunità locali, e le nostre Feste dei Gigli, anche nel nome delle fraterne relazioni fra l’Italia e gli Stati Uniti d’America. Facendomi interprete del sentimento di tutto il Popolo di Brusciano e delle Istituzioni culturali, civili e religiose, trasmetto, a Voi Tutti, l’affettuoso abbraccio generale e l’Augurio di Buona Festa. Esprimo, agli organizzatori, costruttori, cullatori e capi paranza; alle famiglie e a tutta la Comunità degli Italoamericani e dei Bruscianesi in America, il più caloroso saluto, in piena sintonia con la Pace e in reciproci buoni rapporti con i popoli e le culture del mondo intero.  Buona Festa a tutti. Guagliù, Aizate e’ Spalle!»

«Best Wishes for a good “Giglio Dance” in the sign of Saint Anthony of Padua recalling the ancient roots of the Feast of the Giglio of St. Anthony in America, transferred by the emigrants of Brusciano who came to live on East 106th Street in East Harlem, New York, over a hundred years ago. We reinforce the historical and cultural link between our local communities and our Gigli Festivals, also in the name of fraternal relations between Italy and the United States of America. Making myself the interpreter of the feeling of the whole People of Brusciano and of the cultural, civil and religious Institutions, I transmit, to You All, the affectionate general embrace and the Wishes of “Buona Festa”. I express, to the organizers, builders, lifters and all Capo Paranza; to the families and to the whole community of Italo-Americans and Bruscianesi in America, the warmest greeting, in full harmony with Peace and reciprocal good relations with the peoples and cultures of the whole world. Buona Festa to all of you. Guagliù, Aizate e’ Spalle!»

IESUS – Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali – Brusciano NA-

   Antonio Castaldo

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *