CLASSICO CONTEMPORANEO : Francesco Luongo omaggia il grande Fabrizio De Andrè

Giovedì 22 e Venerdì 23 agosto a Classico Contemporaneo in scena la grande musica d’autore italiana in un omaggio ad uno dei suoi maggiori esponenti: Fabrizio De Andrè, a vent’anni dalla sua morte ancora, e forse di più, nel cuori di fan storici ma anche di quelli appartenenti alla nuovissima generazione. 

Chiostro di San Domenico Maggiore | Napoli

CLASSICO CONTEMPORANEO

direzione artistica

GIANMARCO CESARO & MIRKO DI MARTINO

 

giovedì 22 agosto | venerdì 23 agosto – ore 21:30

BOCCA DI ROSA

OMAGGIO A DE ANDRÉ

con Francesco Luongo (voce) Giuseppe Di Taranto (voce e chitarra) Laura Cuomo (voce)

diretto da Francesco Luongo

assistente  Assia Iaquinto

 

Vent’anni. Sono trascorsi vent’anni da quell’11 gennaio 1999 in cui l’Italia si riscoprì culturalmente un po’ più povera. La morte di Fabrizio De Andrè, avvenuta alle 2.30 del mattino all’Istituto dei Tumori di Milano, fece di quel giorno uno spartiacque nella storia recente della musica e della poesia italiana. Da allora il cantautore genovese è diventato una vera e propria icona e il suo ricordo continua a vivere grazie alle canzoni lasciate in eredità alle nuove generazioni.

Lavorare sulla persona è difficile, farlo sul mito è impossibile e non per questo non lo si può fare, ma si de-ve fare l’impossibile.

Da ciò nasce l’esigenza di mettere in scena “Bocca di rosa: omaggio a De André”.

Bocca di rosa veste un altro contenuto. È lei, ma non è lei. È lei con un altro punto di vista.

Attorno a questo soggetto girano, naturalmente, le canzoni di De André, quelle sì, hanno il punto di vista di sé medesime e raccontano parlandoci anche di Fabrizio De André, perché loro se lo possono permette-re al di sopra di ogni retorica.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *