INVITO e COMUNICATO prima assoluta film su Bud Spencer e presentazione libro Nadia Tarantini, sede Lalineascritta a Napoli

LALINEASCRITTA LABORATORI DI SCRITTURA

Via Kerbaker, 23 – Galleria Vanvitelli – Napoli

 

Presenta

 

Martedì 24 settembre 2019 – ore 18.30

Incontro con la scrittrice Nadia Tarantini autrice del romanzo “Amore inquieto” (Iacobelli editore)

Con Donatella Trotta e Antonella Cilento

 

Mercoledì 25 settembre – ore 18.30

Proiezione in prima assoluta a Napoli di “Sulle tracce di Piedone”

Film del regista ungherese Kiraly Levente

Insieme al regista saranno presenti: Marco Alfano, Antonella Cilento

Alessandro Iovino, autore del libro intervista “Grazie Bud” (Eternity)

Fofò Buonocore, amico di Bud Spencer

 

 

Napoli, 21 settembre 2019 – Lalineascritta, il laboratorio di scrittura fondato e diretto dalla scrittrice Antonella Cilento, in attesa dell’avvio dei nuovi corsi 2019-20, organizza due incontri speciali di letteratura e cinema, con ingresso libero, nella sua sede di via Kerbaker 23 a Napoli.

 

Martedì 24 settembre, ore 18.30, la giornalista e scrittrice Nadia Tarantini dialogherà con Donatella Trotta e Antonella Cilento raccontando al pubblico il suo ultimo romanzo Amore inquieto (Iacobelli editore, 2019).

“L’infanzia è come una cattedrale al cui centro c’è lei, la madre. Da adulte, rivisitare quel rapporto primario, spesso amoroso e conflittuale al tempo stesso, è opera della memoria e della coscienza”. Così recita, con un omaggio a Virginia Woolf, la quarta di copertina del libro di questa autrice al suo terzo romanzo, ancora una volta attenta al tema della memoria, delle emozioni e delle radici affidate alla figura di donne, madri, figlie unite in un legame sincero fino alla crudeltà, amoroso fino al perdono di ogni cosa, perché “ciò che un tempo le ha fatte soffrire, il setaccio dell’età lo ha reso leggero come un vento di primavera. Amore inquieto invita a rivedere emozioni rimosse, a scostare il velo che fa ombra ad uno dei sentimenti più potenti che possiamo esprimere.

Mercoledì 25 settembre alle 18.30 Lalineascritta ospiterà la prima proiezione assoluta a Napoli del film Sulle tracce di Piedone, omaggio del regista ungherese Kiraly Levente a Carlo Pedersoli, alias Bud Spencer, al quale proprio in questo periodo Napoli dedica una mostra. Alla proiezione del film biografico sull’attore napoletano scomparso nel 2016 saranno presenti il regista, Marco Alfano, Antonella Cilento, Alessandro Iovino, autore del libro intervista a Bud Spencer Grazie Bud (Eternity, 2017) e Fofò Buonocore, amico di Bud Spencer.

Il film biografico con materiali di archivio inediti, in ungherese con sottotitoli in italiano, è il frutto di un lavoro durato più di quattro anni, in quattro paesi e con la partecipazione di quarantacinque persone intervistate. Oltre a raccontare la vita del leggendario attore, il documentario mostra anche il volto meno conosciuto di un personaggio straordinario con una vita ricca di interessi e vissuta intensamente come atleta, attore, ambasciatore dell’Unicef, creatore di abbigliamento per bambini, padre di famiglia. I suoi compagni atleti di una volta, attori colleghi, amici e famigliari raccontano del più grande schiaffeggiatore del mondo, di cui veniamo anche a sapere quanto fosse legato all’Ungheria, come testimoniato dalla statua di bronzo che lo raffigura nel centro di Budapest.

Per entrambi gli eventi ingresso libero con posti a sedere fino ad esaurimento.

www.lalineascritta.it; info@lalineascritta.it; tel. 0815564013

 

Ufficio stampa Lalineascritta – Brunella Bianchi – 3312630029; bbufficostampa@gmail.com

 

 

 

INVITO

LALINEASCRITTA LABORATORI DI SCRITTURA

Presenta

Martedì 24 settembre 2019 – ore 18.30 – via Kerbaker, 23 – Galleria Vanvitelli – Napoli

Incontro con la scrittrice Nadia Tarantini autrice del romanzo “Amore inquieto” (Iacobelli editore)

Con Donatella Trotta e Antonella Cilento

 

Mercoledì 25 settembre – ore 18.30 – via Kerbaker, 23 – Galleria Vanvitelli – Napoli

Proiezione in prima assoluta a Napoli di “Sulle tracce di Piedone” – Film del regista ungherese Kiraly Levente

Insieme al regista saranno presenti: Marco Alfano, Antonella Cilento

Alessandro Iovino, autore del libro intervista “Grazie Bud” (Eternity)

Fofò Buonocore, amico di Bud Spencer

 

SULLE TRACCE DI PIEDONE 

 Film biografico sulla vita di Bud Spencer realizzato in Ungheria

Regia di Kiraly Levente

In prima assoluta a Napoli mercoledì 25 settembre 2019 – sede Lalineascritta

 

Il film biografico, girato per più di quattro anni, in quattro paesi e con la partecipazione di quarantacinque persone intervistate, oltre a raccontare la vita del leggendario attore, fa conoscere anche il volto meno conosciuto di un personaggio straordinario.

I suoi compagni atleti di una volta, attori colleghi, amici e famigliari raccontano del più grande schiaffeggiatore del mondo, di cui veniamo anche a sapere, quanto era legato a noi ungheresi.

 

«Pochi sanno di Bud Spencer – ovvero di Carlo Pedersoli, come da nascita – che era un padre di famiglia esemplare, profondamente credente, che parlava sei lingue, e aveva frequentato tre università. Oltre ciò faceva pugilato a livello amatoriale, partecipava a gare di macchine da corsa e giocava a rugby, era diventato campione italiano di nuoto e di pallanuoto ben sette volte, e aveva partecipato alle olimpiadi di Helsinki e di Melbourne.

Come nei suoi film, così anche nella vita si metteva sempre dalla parte dei buoni e cercava ovunque di aiutare i bisognosi: con il suo elicottero ha preso parte ai salvataggi dopo un terremoto, ha svolto campagna per ciechi e ipovedenti, ha alzato la sua voce contro le guerre e contro il consumo di droghe, è stato perfino eletto ambasciatore dell’UNICEF» – racconta il regista del film, Levente Király, redattore della Direzione dei Principali Progetti e del Canale Televisivo M5 presso MTVA (Fondo Finanziario per il Supporto dei Servizi di Media/Televisione di Stato Ungherese).

 

Bud Spencer disegnava abbigliamento per bambini, scriveva libri e canzoni e, come inventore con vari brevetti, ha contribuito ad arricchire le nostre vite. Nel film vengono mostrati, oltre alle scene più conosciute dei suoi film, materiali di archivio mai pubblicati prima, filmati e foto di famiglia, ma anche la casa di Bud Spencer a Roma e la sua villa di campagna.

 

«Il documentario realizzato è particolare perché, dopo sessant’anni, è il primo film biografico nel mondo che tratta l’intera vita di Bud Spencer: ci mostra il volto dell’attore che la gente non ha mai conosciuto dai suoi film. Il rispetto dei valori cristiani, la presenza e il contributo generoso nel lavoro, in famiglia, e per diverse cause in pubblico, sono tutte azioni caratteristiche di Bud Spencer, che vale la pena ed è necessario trasmettere alle generazioni future» – afferma Levente Király, aggiungendo che il suo film desidera mostrare i valori umani di un attore leggendario e allo stesso tempo rappresenta i valori cristiani europei; serve d’esempio in un’epoca, dove la solidarietà e i valori morali sembrano estinguersi.

«Il nome di Bud Spencer ha un significato consistente nella cultura ungherese, i suoi film hanno lasciato un’impronta decisiva per diverse generazioni» – prosegue il regista e sceneggiatore che ha voluto svelare anche l’uscita di una versione da novanta minuti che andrà nelle sale cinematografiche ungheresi dal febbraio dell’anno prossimo.

 

Oltre alla presentazione della vita dell’attore, i produttori hanno voluto rendere omaggio, pieno di rispetto e di affetto, alla Leggenda, i cui film diventati culto, interpretati da protagonista unico o insieme al suo compagno immancabile Terence Hill, hanno accompagnato ormai tre generazioni.

 

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *