20-21-22 Marzo | Breve Racconto Domenicale | Carrozzerie n.o.t

Carrozzerie | n.o.t
venerdì 20 e sabato 21 marzo alle 21.00
domenica 22 marzo alle 19.00
BREVE RACCONTO DOMENICALE
di Matiás Feldman
traduzione e regia Manuela Cherubini
con Luisa Merloni, Marco Quaglia, Alessandro Riceci, Patrizia Romeo
consulenza artistica Ale Sordi

Manuela Cherubini, dopo il grande successo della spettacolo Furia Avicola, (prod. CSS, visto al Teatro India 17/22 febbraio) diretto a quattro mani con Rafael Spregelburd, torna in scena a Roma con Breve racconto domenicale di Matìas Feldman.
PsicopompoTeatro* produce la prima messinscena italiana del giovane autore argentino, in collaborazione con Rialto Santambrogio e Carrozzerie n.o.t.

Una domenica mattina, qualsiasi.
Due donne, due uomini, nel risveglio pigro delle giornate non organizzate dalla routine feriale. Il pensiero scorre senza essere incanalato e dal nulla si scatena una battaglia, impari, tra l’inevitabile e la forza di volontà, fino a quando dal disordine sorge un accadimento, inaspettato.
Tutto ciò che è incontrollabile di solito è pericoloso.

*PsicopompoTeatro, nasce nel 2001 dall’incontro fra la regista Manuela Cherubini e le attrici Luisa Merloni e Patrizia Romeo. Da più di sette anni la compagnia, arricchendosi di volta in volta di diverse collaborazioni artistiche, si occupa dello studio, della ricerca, della traduzione e messinscena di testi di autori argentini contemporanei. Riceve due Premi Ubu, nel 2008 con lo spettacolo Hamelin di Juan Mayorga, e nel 2010 con la teatronovela Bizarra di Rafael Spregelburd.
Carrozzerie | n.o.t.
Via Panfilo Castaldi 28/a (ponte Testaccio)
Il numero dei posti è limitato, si consiglia di prenotare:
mail:carrozzerienot@gmail.com
telefono: 347-1891714

Spettacolo a contributo libero
Ingresso riservato ai soci (tessera associativa 3 euro)

www.carrozzerienot.com
FacebookPsicopompoTeatro
promo Spregelburd: https://youtu.be/6UiX-6XtZVQ

Breve Racconto Domenicale è stato presentato al pubblico sotto forma di studio al teatro del Rialto Santambrogio, e in anteprima nazionale al Teatro Biblioteca Quarticciolo.

Esperimento di programmazione
un fine settimana al mese per tre mesi
Vogliamo provare nuove modalità di programmazione per creare un terreno d’incontro fra pubblico e artisti. Speriamo che in questo modo il lavoro possa crescere nel tempo attraverso lo sguardo degli spettatori, che avranno più tempo per venirlo a vedere e potranno esercitare lo straordinario mezzo di comunicazione del passaparola per sostenere il lavoro degli artisti indipendenti del territorio.
Ecco il calendario:

marzo:
venerdì 20 e sabato 21 alle 21.00;
domenica 22 alle 19.00

aprile:
venerdì 10 e sabato 11 alle 21.00;
domenica 12 alle 19.00

maggio:
venerdì 22 e sabato 23 alle 21.00;
domenica 24 alle 19.00.
Note di Regia
Breve racconto domenicale è ciò che promette il titolo: un breve racconto di una domenica mattina
dal punto di vista di quattro personaggi.

Di domenica ci si sveglia ad un’ora diversa rispetto agli altri giorni, la routin della settimana

lavorativa è spezzata da un tempo che riacquista peso, densità. I pensieri circolano in libero
disordine, come sempre, ma in questo tempo rarefatto capita di ascoltarli. Ci s’interroga sui propri
desideri, sui sentimenti, sulle emozioni che ci mancano così tanto quando tutto nelle nostre vite ha
raggiunto un equilibrio più o meno stabile. E allora vanno bene anche i sentimenti negativi, che si
alimentano col piacere distruttivo, tanto poi in fondo non cambierà mai nulla, perché di pensieri si
tratta o perché un nuovo equilibrio sostituirà quello vecchio.

Il disamore è come un fuoco che si sbiadisce e piano piano si raffredda, un non-fuoco. A volte
piccoli movimenti scatenano incontrollabili cascate di eventi. Tutto ciò che è incontrollabile di solito
è pericoloso. In Breve racconto domenicale ci troviamo nel mezzo di una battaglia, impari, tra
l’inevitabile e la forza di volontà. Una corda inizia a vibrare e ne fa vibrare altre, allora la bonaccia
diventa tempesta, la consuetudine si trasforma in capriccio, la quotidianità assume aspetti sinistri. I
quattro personaggi sono quattro corde, che a volte suonano insieme, come in un accordo, altre volte
sviluppano da sole melodie e contrappunto.
Una domenica mattina, qualsiasi.

Manuela Cherubini

Matías Feldman

Buenos Aires, 1977

Pianista, attore, regista e drammaturgo.

Uno dei più interessanti artisti dell’attuale scena di Buenos Aires. Formatosi come
drammaturgo e attore con Rafael Spregelburd e Mauricio Kartun, ha pubblicato la sua
prima antologia di opere nel 2010, fra queste Breve relato dominical (Breve racconto

domenicale), testo premiato come miglior drammaturgia originale al VI Festival
Internacional de Buenos Aires, nel 2007.

Sue opere sono state messe in scena a Madrid e Barcellona.

PsicopompoTeatro ne propone la prima messinscena italiana

Camila Chiozza
PsicopompoTeatro- Organizzazione
+39 333 699 1718

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *