3° Open Day Zoomac – Animati dalla natura

 2
(Cancello ed Arnone) – Siamo abituati a raccogliere sfide. Così ci eravamo lasciati in occasione dell’ultimo Open Day e oggi, animati dalla natura, lanciamo la terza edizione dell’Open Day Zoomac.
L’evento è una giornata di festa che ha coinvolto i partner CLAAS e DeLaval nella presentazione delle rispettive aziende. Una giornata che ha aperto   le porte della nostra storica sede a tutti gli allevatori, gli agricoltori e a tutti quelli che pensano e sostengono che il mondo rurale non deve perdere di centralità, perché oltre a rappresentare una grande fetta dell’economia, la natura rappresenta le radici di ognuno di noi.
Aprire le porte della nostra azienda è un po’ come scoprire parte della nostra storia, un valore che ci accompagna ogni giorno, per continuare una tradizione e una passione trasmessa in famiglia, primo nucleo di produzione, dove ci si sporca le mani in prima persona, per necessità.
Sempre più vicini a voi, come fornitori di prodotti ma anche di servizio ed assistenza tecnica per perseguire insieme gli obiettivi del futuro.
Ad integrazione della giornata pranzo gratuito per tutti i partecipanti ed estrazione dei premi della lotteria messi in palio da Zoomac.
Un occasione per  conoscere l’azienda, i servizi e i nuovi prodotti CLAAS e DeLaval, questo il programma della giornata.

Programma:
Sabato 30 Gennaio 2016

• 10:00 Ritrovo e registrazione
• 11:30 Presentazione DeLaval
• 12:00 Presentazione novità CLAAS
• 12:30 Introduzione nuovi PSR
• 13:00 Pranzo gratuito per tutti i partecipanti
• 14:30 Estrazione premi lotteria
• 17:00 Fine manifestazione
A Conclusione dell’evento la Zoomac dice: “Il Dovere di Ringraziarvi tutti, e’ il nostro Dovere… Crediamo nel nostro lavoro e nel vostro e i numeri di oggi significano tutto. Grazie a Tutti, Grazie a chi crede in noi…….. e Vincenzo Tamburrino prosegue: Grazie a tutti voi per averci dato la possibilita’ di scrivere un giorno indimenticabile nella nostra storia.

 

3

4

5

6

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *