71° anniversario della Giornata della Memoria

Bellona. Tra le varie attività organizzate dall’Amministrazione Comunale della Città di Bellona in sinergia con l’Istituto Autonomo Comprensivo “Dante Alighieri” di Bellona per commemorare il 71° anniversario della Giornata della Memoria ricordiamo che sono previsti una serie di incontri didattici con gli alunni dell’I.A.C. di Bellona a partire da mercoledì, 27 gennaio 2016. Infatti il Sindaco dr. Filippo Abbate accompagnato dagli amministratori tra cui il Presidente del Consiglio Comunale e dal Presidente A.N.F.I.M. Comitato Regionale Campania e Vice Presidente Nazionale prof. Vincenzo Carbone ed il Dirigente Scolastico dr. Giovanni Spalice, con la partecipazione degli alunni, onorerà i Caduti di tutte le guerre con la deposizione di corone di alloro in Piazza Umberto I ed al Sacrario dei 54 Martiri. Oltre ai cittadini sono stati invitati a partecipare anche i vari sodalizi presenti sul territorio tra cui l’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco in Congedo, Volontariato e Protezione Civile – Delegazione di Bellona, l’Associazione Nazionale Carabinieri – Sezione di Bellona e l’Associazione Arma Aeronautica – Sezione di Bellona. Nella stessa mattinata alle ore 11.00 si svolgerà il primo dei tre incontri didattici presso l’Istituto Autonomo Comprensivo di Bellona con la presentazione del libro dal titolo: “Ali Spezzate” di Paolo Miggiano. Invece giovedì, 28 gennaio alle ore 11.00, il secondo incontro didattico con la presentazione del libro intitolato: “I Caduti di Pietra” dell’autore Giuseppe Russo. Infine sabato, 30 gennaio 2016 si svolgerà l’ultimo incontro didattico dove sarà presentato il libro dal titolo: “Bellona 7 Ottobre 1943 – Il culmine di una tragedia chiamata Guerra” di cui è autore il giornalista storico Cav. Franco Valeriani recentemente scomparso. Gli incontri saranno curati dal “Gruppo di Lavoro itinerante 7 Ottobre e dintorni” organizzato dall’Ufficio di Presidenza del Consiglio Comunale con lo scopo di coinvolgere i giovani ad apportare un valore aggiuntivo con le testimonianze riportate nei testi in merito a come la vita si svolgeva a Bellona e nell’Alto Casertano nei mesi antecedenti e successivi all’Eccidio delle 54 Vittime della Rappresaglia nazista del 7 Ottobre 1943. Nei tre incontri didattici sarà rivolto agli alunni un invito che consisterà nel continuare a tener vivo il ricordo della Memoria storica partecipando sempre attivamente alla sua conservazione e valorizzazione tenendo conto che essa rappresenta l’identità nonché la storia di un popolo. Ci piace ricordare una citazione del filosofo, oratore, politico e scrittore romano Marco Tullio Cicerone (106 a.C. – 43 a.C.) che così riporta “la vita dei morti è riposta nel ricordo dei vivi”.

1

2

5

4

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *