La Golden Tulip batte Mondovi

Golden Tulip Volalto Caserta      3
Lpm Bam Mondovì                      2

(18-25; 25-17; 16-25; 29-27; 15-11)

Golden Tulip Volalto Caserta: Marangon, Galazzo (5), Denysova (14), Silotto, Manig, Cvetnic (28), Barone, Sgherza, Mabilo (8), Tajè (5), Torchia, Moretti (9). Allenatore: Nesic

Lpm Mondovì: Bici (26), Rivero (18), Mazzotti, Tonello (11), Demichelis (3), Sciolla (3), Biganzoli (10), Costamagna, Rolando, Rebora, Agostino, Camperi (2). Allenatore: Delmati

Standing ovation rosanero. Al termine di un match molto bello ed intenso la Golden Tulip batte Mondovi. Un successo figlio di una prova maiuscola da parte di Cventic e compagne. Perso il primo set, le campane hanno subito reagito. Alzato il loro livello di gioco e rimesso subito in parità la contesa. Sfumato sul filo di lano il terzo parziale, la Golden Tulip ha operato un grande miracolo sportivo. Fantastico quarto set. Braccia di fuoco e cuore gelido a portare la sfida al decisivo  tie break. Anche qui le padrone di casa sono state praticamente perfette ed hanno chiuso con relativa facilità la partita. Secondo successo per la VolAlto che così sale a quattro punti in classifica.

 

PRIMO SET (18-25)

Inizio molto equilibrato, punto a punto con imprecisioni da ambo le parti. Sul 2-2 Mondovì prova e trova l’allungo con una serie positiva in battuta di Biganzoli ma le dragonesse non mollano e con un muro di Mabilo si portano sul 6 pari. Il sorpasso è firmato Cvetnic, ma De Michelis trova quattro battute vincenti, con la Golden Tulip che soffre in ricezione. Due servizi fuori campo riportano le padrone di casa in corsa sul 12-14, fermato dall’attacco di Cvetnic fuori misura. La Golden si ricompatta, ma muro e ricezione sono imprecisi al cospetto del cinismo di Rivero e Bici. Nulla però è già deciso: Cvetnic e Denysova portano ancora la Golden sul -3, ma a chiudere il set è l’attacco mortifero di Rivero.

 

SECONDO SET (25-17)

Inizio roboante per la Golden Tulip che si porta senza appello sul 6-2, con Moretti e Denysova perfette in attacco e difesa.  Mondovì accorcia sul 10-6, ma Caserta si complica la vita con troppa imprecisione. L’attacco della Mabilo apre il break casalingo, interrotto dalla battuta precisa e secca della solita Rivero che riporta Mondovì a meno due. Il doppio servizio di capitan Moretti ridà ossigeno alle compagne e con un braccio caldissimo obbliga al time out Mondovì (18-13). Il ventesimo punto porta la firma di Galazzo, che si porta in battuta per un break da standing ovation. Il Palazzetto si infiamma (22-15). Caserta vola sulle ali dell’entusiasmo e la battuta di Galazzo chiude il set portando il match in parità.

 

TERZO SET (16-25)

Tanto equilibrio nel terzo parziale, con Mondovì che punta sulla potenza. La Golden risponde con compattezza e precisione, portandosi sul 7-4 con Cvetnic dal braccio caldissimo.  Mondovì chiede il time out, ma le dragonesse sono implacabili: la solita Denysova non perdona e trova la schiacciata vincente per il 10-5. Si procede punto a punto, con De Michelis e compagne che completano rimonta e sorpasso, sfruttando un momento di deconcentrazione delle rosanero. Cambia l’inerzia della sfida sul 12-16, con un break positivo in battuta delle ospiti.  Caserta non riesce più ad attaccare e coach Nesic cambia, gettando nella mischia Manig, al suo esordio nella contesa. Si respira con un punto di Moretti ma l’attacco di Rivero rispegne le speranze di rimonta. Bici è un jolly prezioso per Mondovì in battuta, attacco e ricezione chiudendo il set a 16-25 per Torino.

 

QUARTO SET (29-27)

Il quarto parziale è una stupenda lotta a viso aperto, con le rosanero che non mollano in difesa, portandosi sul 4-2 con Galazzo in battuta. Il momento è più che positivo con Lea Cvetnic perfetta in battuta e Tajè che sotto rete regala punti ed ottimismo. Un devastante 11-3 per Caserta ma gli errori in battuta ed in attacco sono letali e Mondovì si riporta a due lunghezze. Le insistite battute di Lea Cvetnic trascinano la Golden sul 18-13, con time out per Mondovì. Non si fermano le dragonesse con una super Denysova che però sbaglia la battuta sul 21-17. Le ospiti credono nella rimonta e dopo un punto combattutissimo, si ritrovano al time out sul 21-19 per le padrone di casa.  Le emozioni però, sono tutt’altro che terminate: entra in campo Manig subito in battuta ma sbaglia, regalando il 22-22. Si procede punto a punto, con la prima palla match per Mondovì: è Sonia Galazzo a portare le rosanero sul 24-24 ed è Mabilo ad allungare ancora. Le torinesi non mollano ed è 25 pari, conquistando anche la seconda palla match, neutralizzata da Lea Cvetnic. Ancora 27-27, ancora la 9 rosanero che chiude il set sul 29-27, con la gara che si deciderà al tie break.

QUINTO SET (15- 13)

Il tie break vede sotto i riflettori Galazzo che in battuta trascina la Golden sul 5-3 rimontando con carattere e convinzione l’ 1-3 di Mondovì ad inizio set. Il 7-5 porta la firma ed il braccio della solita Denysova per il primo allungo delle padrone di casa prima del time out ospite. Il pari di Bici però non preoccupa le dragonesse che mettono di nuovo il piede sull’acceleratore sull’11-8. Il triplo muro di Mabilo regala la battuta a Caserta ed il punto del 13-8, con Lea Cvetnic decisiva. Non si molla ed ogni punto è combattuto, con Mondovì che accorcia a 13-10. Ma il finale è da standing ovation: match ball per la Golden che non sbaglia e fa partire la festa al palazzetto chiudendo il set sul 15-11 e conquistando una vittoria più che meritata.

 

 

Antonio Luisè

Assetto stampa Golden Tulip Volalto

 

dav

dav

dav

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *