A Casapesenna sorgerà il distretto produttivo anticamorra: pubblicato il bando per la cessione delle aree

Ad Agrorinasce l’incarico di seguire l’assegnazione dei lotti e di verificare l’insussistenza di ogni tentativo di infiltrazione della criminalità organizzata. Il sindaco De Rosa: «Assistenza alle imprese nella concessione del credito». Allucci: «Progetto strategico per il riscatto sociale»

2

CASAPESENNA. Sono il motore dell’Italia. Eppure, rischiano di soffocare sotto il peso della burocrazia, della stretta creditizia, della corruzione e della criminalità. Un progetto, dalla forte vocazione sociale, che vuole invertire la tendenza e puntare sulle piccole e medie imprese arriva da Casapesenna, nel casertano, fino a qualche anno fa avamposto del clan dei Casalesi, oggi comunità che ha dimostrato di avere gli anticorpi per riscattarsi. Il sindaco, Marcello De Rosa, e l’amministratore delegato del consorzio Agrorinasce, Giovanni Allucci, annunciano la pubblicazione di un bando pubblico, che scadrà il 6 novembre, per l’assegnazione e la cessione di aree nel distretto produttivo della città, in località “Calitta”. Ben 18 lotti, su 23 presenti, in un comparto in cui sono già in corso i lavori di realizzazione di un Centro servizi, con un auditorium ideale per la formazione e per la convegnistica di settore. «Accanto alla repressione – dichiarano De Rosa e Allucci –, condotta dalle forze dell’ordine e dalla magistratura, assume un valore, oltre che simbolico, strategico l’attivazione di processi virtuosi che puntano alla ripresa delle attività economiche. Solo salvaguardando le esperienze e i talenti del territorio, moltiplicando le opportunità imprenditoriali e creando le condizioni per favorire l’occupazione, soprattutto giovanile, si innalza quell’argine sociale al malaffare, vero ostacolo al vivere civile e allo sviluppo». L’esecutivo De Rosa ha attribuito ad Agrorinasce l’incarico di seguire la procedura di assegnazione e di predisporre gli atti amministrativi, tecnici e catastali necessari alla stipula dei contratti di cessione. Il consorzio, che nasce circa vent’anni fa come agenzia per l’innovazione, per la sviluppo e la sicurezza del territorio, avrà anche il compito di verificare l’insussistenza di ogni tentativo di infiltrazione della camorra nelle varie fasi di espletamento del bando. «Nel frattempo – rivela Allucci –, abbiamo in attivo protocolli d’intesa con le associazioni di categoria del settore industriale, artigianale e commerciale, attraverso i quali saremo in grado di fornire assistenza alle imprese per la concessione di finanziamenti e di mutui per la costruzione di capannoni e l’investimento in macchinari e nuove tecnologie. Ci auguriamo che il distretto di Casapesenna ospiterà aziende con una forte connotazione produttiva, così da poter sopravvivere a lungo e competere sui mercati, che, ormai, travalicano i confini nazionali». Ogni assegnatario contribuirà con la quota minima dell’1% del valore del lotto acquisito a progetti sociali promossi dal Comune, nell’ottica del principio più generale di “responsabilità sociale d’impresa”. Responsabilità, trasparenza e occupazione sono le chiavi d’ingresso del nuovo “condominio industriale” che Agrorinasce amministrerà a Casapesenna per favorire lo sviluppo del territorio.

Casapesenna, 12 ottobre 2015

Comune di Casapesenna
Marcello De Rosa
Agrorinasce
Giovanni Allucci
Adv Sinopia
Claudio Lombardi
ADV SINOPIA
Comunicazione globale
Via S. Giaquinto, 6
81100 Caserta
T08231844045
michela@advsinopia.it
www.advsinopia.it

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *