A proposito di abusivismo

Cara Laura Lonardo,
ti do atto che sei una delle poche persone – insieme con la tua associazione e alla dott.sa Nava – che tenacemente continua a battersi per salvare la Basilica Benedettina. In quell’area si intravedono i segni di un dissesto idreogeoligico prodotto da decenni di degrado ed abbandono, a partire dallo scempio delle cave.

Ho visto che a te il termine abusivo non ti convince. Ma resta il fatto che alcune abitazioni costruite a ridosso della chiesa sono un vero sfregio alla dignità della nostra storia ed arte – in primo luogo di quella cristiana. Come pure grida vendetta il fatto che intorno alla Basilica si continuano a sversare rifiuti e detriti di ogni genere (senza alcun controllo). Ciò va attribuito senz’altro all’inadempienza delle istituzioni (a partire dalla Soprintendenza), ma segnala anche una mancanza di civiltà e di cittadinanza ecologica da parte di chi abita in quelle zone, di chi avrebbe il compito di vigilare e tutelare un bene dal valore inestimabile.
I recenti crolli di pezzi di muro romano e di vecchie abitazioni fanno accrescere le preoccupazioni sullo stato di sicurezza e di satabilità dell’intera area, su cui sovrastano le colline devastate dalle cave ed un grande muro di contenimento di epoca antica.
Per questi motivi abbiamo nuovamente sollecitato per un intervento urgente e straordinario i seuenti enti competenti: Mibact e Autorità di Bacino, Prefetto di Caserta e Diocesi di Capua

Cordialmente
P. Iorio

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *