Alfabetario 1 – Lettera R – Rocchetta e Croce, il 16 febbraio la presentazione a Vairano Patenora

di Daniele Palazzo

 

VAIRANO PATENORA-Molto stimolante e di sicuro interesse la manifestazione in programma, per le ore 18.30 del 16 febbraio prossimo, nella Sala-Riunioni della Biblioteca Comunale “Angelo Broccoli”, di Vairano Patenora, che, ospitata nel cosiddetto “Palazzo d’Arezzo”, è ubicata in Piazza Libertà. Si tratta della presentazione interattiva del catalogo “Alfabetario 1-Lettera R:Rocchetta e Croce(Ce)”, nato da un’idea del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese e della Fotografa Elisa Regna, che, con la loro notevole iniziativa, intendono offrire nuovi stimoli e motivi di interesse a quanti, turisti, studiosi o semplici curiosi, si avventurano in visita ad un luogo preciso o ad un determinato paesaggio. “L’alfabetario dei luoghi, precisano i due nel manifesto di illustrazione ell’evento, si inserisce tra una cartina geografica ben precisa e la mente del passeggero-spasseggiatore, anche di quello più disattento”. E ancora: “Cosa succede se visitiamo un luogo attraverso le 26 lettere del’alfabeto? Un alfabetario fantasiologico invita a visitare un luogo e a cercare in esso, per ogni lettera, due rimandi semantici: uno reale, l’altro chimerico. Ciò per dare vita ad uno sguardo che sia fotografico e poetico allo stesso tempo”. Nell’incontro in parola, i due autori del catalogo(è edito per i tipi di “Ngurzu” Edizioni), che intendono coinvolgere il pubblico, parleranno della loro esperienza alfabetica vissuta nel paese di Rocchetta e Croce e del continuo dello stesso progetto, che interesserà altri centri della Campania. Insomma, ci si chiede, come e in che modo attuare le linee-guida suggerite da Carrese e Regna? Come ancora si evince scorrendo la locandina della kermesse, l’”Alfabetario dei Luoghi” nasce da un’intuizione del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese (studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione www.fantasiologo.com) che ha pensato a come visitare un paese secondo le 26 lettere dell’alfabeto. Egli non cerca in un luogo i segni delle lettere dell’alfabeto (percorso già sperimentato) ma per ognuna delle 26 lettere, dalla A alla Z, scopre dei rimandi semantici. A Rocchetta e Croce, in provincia di Caserta, paese a cui è dedicato il primo volume del lavoro enciclopedico, ha trovato la “L” di “Lumaca” appoggiata alla pietra di un vicolo del centro storico, “O” di “Ombra” che nasce dal foro di un’antica casa in via Roma, “Z” di “zittio” della silenziosa piazza di Croce. Per ogni singola lettera ha rintracciato nel paese dei rimandi semantici. Un lavoro realizzato con lo sguardo fotografico di Elisa Regna, giovane fotografa di Riardo. Un modo diverso di vivere, guardare e visitare un luogo, con curiosità rinnovata. Alfabetario dei Luoghi è “Una guida non turistica. Ma euristica”, si legge nel saggio introduttivo a firma di Carrese intitolato “Agguardare dentro e fuori”. Ogni immagine scattata da Elisa Regna è un ritratto in bianco e nero, corredata da un “haikugramma”, gioco poetico del fantasiologo per descrivere metaforicamente l’immagine casuale impressa da Elisa Regna. Per ogni lettera, Carrese e Regna sono andati alla ricerca nel paese di Rocchetta e Croce di due scatti, uno reale, appartenente al luogo e visibile, l’altro chimerico, sempre coincidente con il paese ma non direttamente visibile agli occhi. 52 fotografie in bianco e nero, scattate in manuale e secondo le regole dell’immediatezza. Un gioco, quello dell’alfabetario per come strutturato da Carrese, fatto di regole rigide che non limitano la creatività ma la sviluppano. Ne parlano i due autori in un incontro interattivo che prevede il coinvolgimento del pubblico”.

1

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *