All’Anfiteatro Campano il concerto degli allievi dell’ ABRSM di Angela Boccia e Paolo Gentile

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Nella splendida “location” dell’Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere, il più antico anfiteatro del mondo romano, luogo, fra l’altro, da cui Spartaco guidò nel 73 a.C. la sua rivolta, venerdì 30 giugno 2017, con inizio alle ore 20,00, si terrà il concerto di fine anno degli allievi della scuola internazionale “Associated Board of The Royal Schools of Music”, i cui referenti regionali della Campania sono i Maestri Paolo Gentile ed Angela Boccia, insegnante di pianoforte e musicoterapista. Nel Corso della manifestazione si esibiranno, oltre agli allievi dei grandissimi maestri Paolo Gentile e Angela Boccia, che firmano l’evento, la cantante Maria Massa, il gruppo Neil Davis, mentre ospite d’onore è Clemente Russo. La serata darà la possibilità agli allievi di esibirsi dal vivo, permettendo loro di condividere con il pubblico il lavoro realizzato durante l’anno e di poter vivere un’esperienza preparatoria alla professione del musicista. Un occasione, dunque, per gli allievi per consolidare le esperienze maturate durante un anno di studi in un contesto “Live” e mettere in risalto le proprie attitudini e capacità musicali . Non sarà unicamente una serata dedicata al talento e della musica ma anche e soprattutto una serata dedicata alla “Solidarietà”. Infatti, nel corso della serata sarà presentata la sezione casertana di Alice, l’associazione “Lotta agli ictus cerebrali”, che fa riferimento alla dottoressa Carolina Bologna e tutti potranno approfittare per fare donazioni. Il concerto è ad ingresso libero. L’Associated Board of The Royal Schools of Music (il cui acronimo è ABRSM) L’ABRSM of the Royal School of Music venne fondato nel 1889 da Sir Alexander MacKenzie, preside della Royal Academy of Music, e da Sir George Grove, direttore del Royal College of Music. La loro intenzione era di fondere le due istituzioni per dar vita a un ente esaminatore “… inspirato da motivazioni disinteressate a solo beneficio dell’educazione musicale, che avrebbe offerto sani stimoli e obiettivi di elevato livello. In origine, denominato semplicemente “ABRSM”, il nuovo ente venne creato per offrire un’alternativa imparziale e autorevole ai vari istituti esaminatori a gestione privata, palesemente motivati più dall’idea di un ritorno economico che dal desiderio di promuovere degli standard elevati di educazione e valutazione musicale, alla base, invece, dell’operato dell’ABRSM. Ogni anno, più di 600.000 candidati prendono parte agli esami dell’ABRSM in oltre 90 paesi di tutto il mondo, persino negli angoli più remoti del pianeta, come Aruba, Oman e Sierra Leone. L’ABRSM, che vanta oltre 100 anni di esperienza e competenza nel campo dell’istruzione musicale, gode dell’autorità di quattro tra i principali conservatori del Regno Unito: Royal Academy of Music e Royal College of Music di Londra, Royal Northern College of Music di Manchester e Royal Scottish Academy di Edimburgo.

Nunzio De Pinto

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *