Astragali TEATRO/Presentato il progetto europeo “Theatrum Mundi”

  AstràgaliTeatro, partner leader del progetto “Theatrum Mundi-

un viaggio attraverso le performing arts d’Europa”, porta in Puglia le attività DELL’UNICO progetto per il Sud d’Italia approvato dalla Comunità Europea nell’ambito del programma Creative Europe.

4

 Partirà il prossimo settembre e durerà un anno e mezzo il progetto Theatrum Mundi-

un viaggio attraverso le performing arts d’Europa”, promosso da Astràgali Teatro, finanziato dal programma europeo Creative Europe, che vede coinvolti 4 paesi europei (Italia, Francia, Grecia e Olanda) e diverse attività da realizzare tra cui ricerca, formazione del pubblico e promozione. Attività che cercheranno tutte di andare a fondo al rapporto tra le tradizioni teatrali dei paesi coinvolti e la loro ridefinizione nell’ambito dei nuovi contesti contemporanei.

Alcune forme della tradizione teatrale di ciascuno dei paesi coinvolti, come la “Commedia dell’arte”, il teatro greco-latino, la tradizione della narrazione saranno il punto di partenza per poter arrivare a fare delle ipotesi su come le tradizioni teatrali sono cambiate e su come poter oggi comunicare queste specificità all’interno dell’attuale contesto socio-culturale caratterizzato dall’industria creativa e culturale. La ricchezza di espressioni del panorama teatrale europeo è un’eredità che necessita protezione e cura ma anche contaminazione e apertura a nuove visioni e interpretazioni del presente per arrivare ad un nuovo tipo di produzione per il futuro. Artisti, ricercatori e professionisti lavoreranno insieme per creare un nuovo modello di spettacolo/performance che raggiunga nuovi pubblici, convinti che solo il contatto e il confronto tra diverse pratiche teatrali possa avere un grande impatto in termini di innovazione delle metodologie, degli approcci estetici, dell’utilizzo di diversi mezzi tecnici e di apertura verso diversi background culturali.

Una piattaforma multimediale, tanta ricerca-azione, una residenza artistica, un tour europeo, una conferenza internazionale ed una pubblicazione internazionale, azioni complesse e specifiche la cui realizzazione è effettuata con importanti istituzioni partner come l’Università IUAV di Venezia, l’Università di Atene, il Centro Italiano dell’International Theatre Institute UNESCO, Stichting DW-RS producties, Maison d’Europe et d’Orient, Theatro tsi Zakynthos.

La Puglia sarà direttamente coinvolta tra gennaio e settembre del 2017 quando a Lecce verranno ospitate la residenza iniziale e finale del progetto: durante la residenza inziale che si svolgerà tra gennaio e febbraio particolare attenzione sarà data al coinvolgimento della comunità attraverso i suoi giovani– con una campagna di promozione nelle scuole (superiori e università) e tra le associazioni giovanili.

Oltre che dell’attività di ricerca, che proseguirà, la residenza consterà dell’iniziativa Host an Artist, di una Master Class, di presentazioni del lavoro realizzate dai maestri europei e a seguire da After-Theatre e dalla presentazione della performance internazionale realizzata, sotto la direzione artistica di Fabio Tolledi, con attori e attrici provenienti da vari paesi e portatori di varie tradizioni teatrali.

La produzione andrà poi in tournée ad Atene, Amsterdam e Parigi, dove si svolgeranno anche una serie di altre attività.

La residenza finale, che invece si svolgerà a Lecce a settembre 2017, sarà momento cruciale tra la fine delle attività e la loro prosecuzione alla fine del progetto. E’ prevista infatti anche la realizzazione di meeting rivolti ad addetti del settore teatrale e a potenziali acquirenti, ciò al fine di promuovere il format dello spettacolo anche fuori dai confini europei. La Puglia si troverà così ad ospitare per due mesi un ricco laboratorio di riflessioni e pratiche nel quale si lavorerà al futuro del teatro europeo.

 

Un’opportunità preziosa per crescere e migliorarsi. E’ questo “Theatrum Mundi” di Astragali Teatro, un progetto straordinario che mette insieme ricerca, formazione, internazionalizzazione, che permette di misurarsi con la diversità, aiuta a riflettere sul prorpio percorso, sulla propria individualità. La residenza può diventare un mezzo innovativo ed efficace per riavvicinare l’arte alla comunità. Oggi i teatri, come anche le gallerie, i musei, hanno grosse difficoltà a raggiungere le persone. Progetti come questo possono invertire la tendenza.”  Loredana Capone, assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia

 

ALLEGATA SCHEDA DI PROGETTO

Per informazioni 0832.306194 – 3209168440 oppure teatro@astragali.org

 

Ufficio stampa

Calliope Comunicare Cultura

calliopeufficiostampa@gmail.com

Ref. Elena Riccardo cell. 338.8321161

L’Università di Venezia- IUAV è un’università tematica di design e architettura. E’ un luogo dedicato alla ricerca, all’insegnamento e alla specializzazione nel settore del design tanto di spazi abitativi ed ambienti come edifici, città, paesaggi, regioni quanto di oggetti di uso comune, di eventi teatrali, culturali e multimediali, della moda e della grafica. I percorsi educativi, i corsi e le attività sono divisi in 5 corsi di studio pre-diploma e 8 corsi di studio orientati alla progettualità nei settori dell’architettura, del design, della moda, delle arti visive, dell’urbanistica, della pianificazione regionale e del teatro da aggiungersi ai corsi di specializzazione post-laurea, ai corsi di alta formazione e agli 8 dottorati di ricerca. Ha stipulato accordi con istituzioni cittadine, regionali e estere che coinvolgono gli studenti in produzioni artistiche, teatrali e di design. Inoltre IUAV offre programmi di scambio internazionale grazie alla collaborazione con 130 università europee e 60 non europee per il sostegno della mobilità di studenti e ricercatori.

International Theatre Institute Italy. La sua missione è promuovere a livello nazionale ed internazionale il teatro e la sua vocazione multiculturale. Sviluppa gli obiettivi principali di ITI–UNESCO che consistono nel favorire pratiche collaborative tra artisti ed istituzioni promuovendo la collaborazione tra operatori culturali, rafforzando la rete organizzativa, sottolineando l’importanza del teatro quale fulcro per lo sviluppo sociale e della pace. Rappresenta un punto di riferimento per la rete di realtà teatrali disseminate per tutto il territorio italiano, mettendo insieme e dando luce alle loro differenti istanze ed espressioni. Le sue attività vanno dall’organizzazione della Giornata Mondiale del Teatro e quella della Danza in Italia, alla realizzazione di progetti legati all’internazionalizzazione dello scenario teatrale nazionale. Tra i suoi membri: Accademia Amiata Mutamenti (Grosseto), Teatro Vascello (Roma), Astràgali Teatro (Lecce), La Mama Umbria (Spoleto), Associazione Aenigma (Pesaro) insieme a singoli artisti e ricercatori.

National and Kapodistrian University of Athens. Fondata il 3 maggio del 1837 e ospitata nella residenza dell’architetto Stamatis Kleanthes, sulla parte nord-est dell’Acropoli, è stata non solo la prima università dell’appena costituito stato greco, ma di tutti i Balcani e del Mediterraneo orientale in generale. L’ Art and Speech Laboratory è parte della Facoltà di Scienze dell’Educazione. Esso sviluppa un intenso lavoro di ricerca sull’arte e l’educazione, analizzando i diversi modi creativi attraverso i quali si possono imparare le lingue, la relazione tra la letteratura e il teatro, il teatro come strumento utile all’apprendimento attivo. E’ promotore di numerosi progetti, tra cui, di recente, un progetto internazionale sul ruolo del teatro nei percorsi educativi che coinvolge ricercatori da diversi paesi europei (progetto THALIS).

Maison d’Europe et d’Orient. Si tratta di un’associazione che ha come principale obiettivo la promozione delle culture europee, dell’Asia centrale e del Mediterraneo. Ha sede in uno spazio aperto alle letture pubbliche, agli incontri, alle mostre, concerti, cinema e perfomance dal vivo; al suo interno si trova anche la biblioteca Christiane-Montécot, che conserva sia le versioni originali che le traduzione delle opere teatrali, una libreria specializzata, e la compagnia teatrale Théâtre de Syldavie. La Maison d’Europe et d’Orient coordina EURODRAM, una rete di circa 200 specialisti diffusi in 30 gruppi linguistici che selezionano sceneggiature europee per la traduzione.

DW-RS Producties. Nasce nel 2005 come società di produzione teatrale della compagnia olandese Bureau Barel. Nel 2007 DW-RS Producties produce il Festival di Joeri Vos. Inoltre, è stata la fondatrice e principale produttrice del ‘Confronting Cultures Festival’. Tra il 2009 e il 2010 DW-RS Producties ha organizzato il Sloterplas Festival ad Amsterdam con la partecipazione attiva e creativa degli abitanti del quartiere Nieuw-West di Amsterdam. L’attuale politica di produzione di festival e performance viene intensificata attraverso la produzione di spettacoli di alta qualità per il mercato artistico olandese e l’organizzazione di co-produzioni nell’ambito di progetti legati alle arti performative e alla comunità. DW-RS è costantemente alla ricerca di scambi tra diverse discipline artistiche e culture. Obiettivo principale è stimolare creatività e potenza dell’arte quali fattori di sviluppo della società.

Theatro tsi Zakynthos è stata fondato nel 1982 ed è una delle realtà teatrali più attive delle Isole Ionie. E’ diretto da Kostas Kapodistrias, attore e direttore di molti spettacoli rappresentati in Grecia e all’estero. Il lavoro di ricerca del Theatro Tsi Zakynthos si svolge nell’ambito sociale e del teatro, cercando di indagare gli aspetti tradizionali del patrimonio culturale del territorio, mettendoli in relazione con la ricerca attiva. Attualmente il teatro è coinvolto in diverse collaborazioni con altri teatri dell’area del Mediterraneo. Nei suoi spettacoli la compagnia ha analizzato le connessioni esistenti tra la storia delle Isole Ionie e di Zante e l’attuale questione dei migranti. Il lavoro di ricerca teatrale del Theatro Tsi Zakythos passa attraverso il campo dell’educazione, della cultura, quello sociale, tutti strumenti importanti per costruire una metodologia di lavoro interculturale.

ASTRAGALI TEATRO  

EUFONIA società cooperativa

Via Giuseppe Candido 23, Lecce

Tel. 0832-306194  fax  0832-301823

www.astragali.org   teatro@astragali.org

 

 

 

progetto finanziato nell’ambito di

                 CREATIVE EUROPE PROGRAMME

                                                             Cooperation Projects

 

Theatrum Mundi-

un viaggio attraverso le performing arts d’Europa

 

 

PARTNERS: EUFONIA-ASTRÀGALI TEATRO (capofila)

ITALIA: Università IUAV di Venezia- MeLa-Laboratorio Multimediale dell’Università di Venezia; Centro Italiano dell’International Theatre Institute UNESCO

GRECIA: National and Kapodistrian University of Athens-Art and Speech Lab; Theatro tsi Zakynthos

OLANDA: Stichting DW-RS producties

FRANCIA: Maison d’Europe et d’Orient

 

PARTNER ASSOCIATI: Direzione Generale International Theatre Institute UNESCO; Xenia-Performers Ensemble for the Internationalization of Artists

 

 

PRESENTAZIONE

 

Theatrum Mundi è un progetto internazionale, un percorso di attività teatrali e di ricerca sui mutamenti delle tradizioni teatrali e sulle specificità di tali cambiamenti all’interno dell’attuale contesto socio-culturale. Il progetto focalizza la sua attenzione su alcune forme della tradizione teatrale di ciascuno dei paesi coinvolti, come la “Commedia dell’arte”, il teatro greco-latino, la tradizione della narrazione, e sul significato che assumono oggi nei contesti urbani multiculturali. Esiste una relazione tra la creazione di nuovi linguaggi artistici e la trasformazione della tradizione. L’Europa contiene in sé una grande varietà di pratiche artistiche connotate da interessanti elementi di meticciato sociale, culturale e artistico, un’eredità che necessita di protezione e conoscenza. Il contatto e il confronto tra diverse pratiche teatrali può avere un grande impatto sull’innovazione delle metodologie, uno straordinario caleidoscopio di forme artistiche che si avvicinano, grazie al lavoro svolto all’unisono da maestri che riescono a tenere il passo del cambiamento, creando una reale connessione tra esse e i cambiamenti socio-culturali in atto.

 

 

OBIETTIVI

  1. A) Supportare gli attori culturali nel lavoro transnazionale, attraverso la mobilità prevista dalle residenze artistiche in cui artisti italiani, francesi, greci e olandesi lavoreranno assieme e condivideranno il loro lavoro col pubblico.
  2. B) Contribuire allo sviluppo del pubblico attraverso il sostegno al lavoro di artisti e operatori culturali europei nel raggiungere nuovi e più ampi pubblici e nel migliorare l’accesso ad opere culturali e creative all’interno dell’Unione Europea, approfondendo la relazione tra gli attuali e i futuri pubblici.
  3. C) Esperti qualificati condurranno le attività artistiche e di sviluppo del pubblico contribuendo alla crescita professionale di artisti e operatori culturali, fornendo loro competenze ed alta specializzazione.

 

ATTIVITA’ DI PROGETTO

Il progetto prevede una serie di attività artistiche, che si basano sulla mobilità internazionale e sullo scambio di artisti ed opere, ed azioni di sviluppo del pubblico, che si combinano con la ricerca partecipata. Questo percorso si realizza tra Italia, Grecia, Francia e Olanda. Le azioni si fondano sulla comunità, forti della consapevolezza che la cultura è un fattore di inclusione sociale, integrando la dimensione territoriale con la cornice e l’impatto europeo e sviluppando le seguenti fasi:

 

  1. Piattaforma multimediale (Settembre 2016 – Dicembre 2017)

Verrà costruita, e aggiornata per tutta la durata del progetto, la piattaforma multimediale –uno spazio progettato appositamente da MultiMedia Lab MeLa dell’Università di Venezia –, un punto di connessione tra le attività progettuali attraverso le quali implementare una metodologia di ricerca innovativa sulle “tradizioni” ancora esistenti ed in fase di transizione. La piattaforma sarà il palcoscenico virtuale su cui verranno presentati i materiali risultanti dalle performance, dalle attività e dalla ricerca affinchè siano disponibili ad un ampio pubblico

 

  1. Ricerca (processi innovativi nelle forme tradizionali di teatro) (Settembre 2016- Giugno 2017)

L’attività di ricerca è condotta dal gruppo di lavoro scientifico coordinato dall’ Art and Speech Lab (Università di Atene), che raccoglierà materiali sulle diverse tradizioni e la loro attuale reinterpretazione. Un’attività di ricerca  partecipata, un lavoro di fertilizzazione reciproca, che vede i ricercatori lavorare con gli artisti, seguire le attività progettuali, scambiarsi idee e opinioni, al fine di favorire benefici comuni e pratiche innovative.

 

  1. Residenza artistica a Lecce (Italia) (Gennaio 2017 – Febbraio 2017)

La pratica residenziale rappresenta un modello importante ed innovativo nel sistema teatrale europeo, in grado di rispondere alla sfida “glocal”, fondendo assieme l’attenzione al contesto locale e globale. Una particolare attenzione è data al coinvolgimento dei giovani nelle attività –attraverso una campagna di promozione nelle scuole (scuola superiore e università) e tra le associazioni giovanili. Il processo di formazione è rivolto alla preparazione di una produzione multilingue. Il plurilinguismo è uno strumento molto importante per esprimere il potenziale sincretico della diversità, dei processi di scambio, della ricchezza poetica delle lingue, espressione di memorie e culture interconnesse. La residenza mette insieme artisti e formatori teatrali provenienti da diversi a paesi: Italia, Francia, Grecia, Olanda.

 

  1. THEATRUM MUNDI – Tournée:

Atene (Grecia) (Marzo- Aprile 2017); Amsterdam (Olanda) (Aprile-Maggio 2017); Parigi (Francia) (Maggio-Giugno 2017)

Lo spettacolo internazionale Theatrum Mundi sarà in tour nei diversi paesi (Grecia-Atene, Olanda-Amsterdam, Francia-Parigi,), favorendo la mobilità degli artisti europei e migliorando le loro competenze professionali, promuovendo le tradizionali arti performative europee così mescolate in un unico modello. Il tour rappresenta una grande opportunità di promozione per il format della performance.

  1. Pubblicazione della produzione (Luglio-Agosto 2017)

La pubblicazione del progetto (in inglese) sarà curata dal gruppo di lavoro scientifico formato da esperti scelti dall’Università di Atene- Art and Speech Lab e dall’Università di Venezia IUAV Multimedia Laboratory.

 

  1. Residenza finale a Lecce (Italia) (Settembre 2017)

La residenza finale è la fase in cui si sviluppa la strategia di sostenibilità del progetto attraverso alcune azioni:

  • Presentazione del format THEATRUM MUNDI

La presentazione dello spettacolo viene organizzata in collaborazione con la rete promozionale Xenia, partner associato e con “Puglia Creativa”.

  • Conferenza internazionale

Durante la residenza si terrà una conferenza internazionale sui risultati della ricerca e delle attività.

  • Presentazione della pubblicazione

La pubblicazione verrà appositamente presentata durante la residenza al fine di promuovere questo importante progetto, risultato della fertilizzazione reciproca avvenuta tra il gruppo di lavoro scientifico e gli artisti.

 

  1. Produzione Video (Dicembre 2017)

Un altro importante risultato è la produzione di un video sui più importanti momenti delle attività. Il documentario sarà un prodotto artistico nato da una sinergia e racconterà fatti e punti di vista alimentati dalle attività.

2

3 

 

 

 

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *