Attesa per il secondo atto dell’Open Day della scuola media ‘Dante Alighieri’ di Caserta

di Daniele Palazzo

4

CASERTA-“Open Day” della Scuola Media “Dante Alighieri”, di Caserta, atto secondo. Dopo lo strabiliante successo ottenuto in occasione della tappa d’esordio(è andata “in onda, con tanto di plausi e consensi e presenze importanti, il 24 gennaio scorso), il dirigente scolastico, il corpo docenti e gli allievi dell’importante istituzione didattica casertana all’opera onde preparare il terreno alla seconda e conclusiva giornata dell’evento, attraverso il quale illustreranno le linee di funzionamento e le attività, per tanti versi innovative e al passo con i tempi moderni, che la loro scuola intende attuare onde perseguire e raggiungere i traguardi ai quali ambisce. Il momento conclusivo dell’”Open Day” della “Alighieri” è atteso per le ore 10.00 del 7 febbraio prossimo. Per l’occasione, i genitori degli scolari e quanti interessati avranno opportunità di conoscere da vicino ogni punto dell’articolato P.O.F.(Piano di Offerta Formativa) stilato e posto in pratica dalle massime autorità gestionali dello stesso Istituto didattico casertano e, in primis dalla Dirigente Scolastica attualmente in carica, Dottoressa Maria Chiara Menditto. Molto innovativi e sicuramente in grado di fornire ai propri allievi, ai loro genitori e alla società in genere risposte intrise di quella modernità e di quel bagaglio di conoscenze e saper che sol possono garantire la giusta formazione a chi vuole inserirsi da protagonista nel mando del lavoro e della società del domani. A quanto si evince da un comunicato, capillarmente diffuso in città, tra i fiori all’occhiello della scuola diretta dalla Menditto, figurano “laboratori d’arte, di informatica, con tanto di tablet e smartphone di ultima generazione, nonché tutti gli annessi e i connessi, compresi microscopi e lavagne luminose, onde procedere ad esperimenti e dimostrazioni varie. A ciò, per quello che concerne lo studio e l’apprendimento delle lingua straniere, vanno aggiunte simulazioni pratico-teoriche in inglese e francese e quell’insieme di trovate e situazioni progettuali per le quali la struttura didattica di riferimento è molto famosa. Non solo qui da noi.

1

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *