Biodigestore di Alife, una nota della Commissione Ambiente della Provincia di Caserta

Il Comitato Cittadino per la tutela della Salute e dell’Ambiente riceve e pubblica, con favore, il verbale n. 33 della Commissione Ambiente della Provincia di Caserta (riunitasi a seguito di un incontro tra alcuni componenti della stessa, tra cui il Consigliere provinciale Gianluigi Santillo, e i rappresentanti del citato Comitato) con la quale si afferma il principio che nessun impianto possa essere realizzato senza il consenso delle comunità locali. Riunita la Terza Commissione Consiliare Permanente – Lavori pubblici ed opere pubbliche, assetto del territorio, ecologia, ambiente, protezione civile e urbanistica della Provincia di Caserta. Con verbale n. 33 del 23/03/ 2015 avente per oggetto: “Biodigestore progettato per la zona ASI di Alife”.

“La Commissione, riunitasi in data odierna, ha riaffrontato la questione in oggetto, che finora è stata materia di polemica tra l’esecutivo provinciale e il Comitato civico per il “NO al Biodigestore”.

La discussione è avvenuta a seguito di un incontro tra alcuni componenti della Commissione e i rappresentanti del citato Comitato.

I membri della Commissione, allo stato, sono venuti a conoscenza dell’esistenza di un parere favorevole per la costruzione del biodigestore in località citata da parte del Dirigente dott. Parretta.

Ma si tratta di un atto monocratico che non ha coinvolto né la Commissione consiliare né il Consiglio provinciale.

In virtù di ciò la Commissione ritiene che la questione deve essere risolta in loco con il parere positivo della cittadinanza, perché nel Piano provinciale per lo smaltimento dei Rifiuti non è previsto alcun biodigestore nella zona ASI di Alife. Per questo motivo, la Commissione ritiene giusto che la decisione venga presa dalla Comunità Matesina”.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *