Brusciano e New York – Phil Bruno è il Capoparanza N. 1 della Festa del Giglio a East Harlem 2020

IESUS

Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali-Brusciano NA

Brusciano – New York: Phil Bruno è #1 Capo Paranza del Giglio a East Harlem 2020. (Scritto da Antonio Castaldo)

La Giglio Society di East Harlem a New York ha annunciato via social dalla pagina FB East Harlem Giglio e dal proprio sito https://www.eastharlemgiglio.org/ l’avvenuta investitura di Phil Bruno. Italoamericano di famiglia bruscianese d’origine, a “#1 Capo Paranza” per la Festa del Giglio di East Harlem 2020 «The Giglio Society of East Harlem would like to announce the #1 Capo Paranza for 2020: Phil Bruno! Phil is the grandson of the First #1 Capo Paranza Gioacchino Vivolo! As well as head of the Restoration Committee and liaison between our Giglio Society and the Giglio Societies in Brusciano, Italy».

Il sociologo e giornalista Antonio Castaldo promoter da oltre un quindicennio  di rapporti di scambio culturale internazionale fra le Comunità giglianti di Brusciano e East Harlem a New York, nella condivisione estetica e religiosa del Gigli e di Sant’Antonio di Padova, come documentato nel suo lavoro “La Festa del Giglio a New York 2003” postato su Youtube https://www.youtube.com/watch?v=hhTWIbflw5c, ha espresso «le congratulazioni, personali, delle famiglie D’Amore, Castaldo, Di Falco e Livorno, e delle Associazioni dei Gigli della Comunità di Bruscano, a Phil Bruno, discendente di Rocco Vivolo il quale fu l’iniziatore della Festa del Giglio della “Società Bruscianese” nel 1908 ad East Harlem, New York. Anche quest’anno il Giglio di East Harlem verrà rivestito dell’addobbo prodotto a Brusciano dalla “Bottega Artigianale di Carmine Sessa” su progetto del musicista Fiore D’Amore leader del Giglio Passo Veloce e su commissione di Phil Bruno e GSEHNY. La prima volta è stata nel 2013, che questo Giglio ha indossato una veste bruscianese, e per sei anni consecutivi, quella costruita presso la “Bottega dei Costruttori della Gioventù di Brusciano”, su progetto di Rocco Belfiore con l’assistenza realizzativa dell’architetto Luigi Romano ed invio in USA a cura del Capoparanza Angelo Mocerino e di uno dei fondatori della Gioventù, Antonio Di Palma. In entrami i casi la spedizione via mare ha ripetuto lo stesso tragitto della Statua di Sant’Antonio di Padova, allestita nella Chiesa di S. Maria delle Grazie di Brusciano e spedita in USA nel mese di giugno 1925. Di Tanto in tanto, come è accaduto nel 2012, 2014 e 2017, quest’ultimo documentato all’indirizzo web https://www.youtube.com/watch?v=oV198z6I0CE, Phil Bruno ha guidato la delegazione USA della GSEHNY in visita alla Festa dei Gigli di Brusciano ripercorrendo la via del ritorno ai luoghi di origine degli avi che oltre cento anni lasciarono il paese senza mai più rivederlo. E dunque sarà doppia Festa dei Gigli, per Brusciano e East Harlem, – ha concluso il sociologo Antonio Castaldo – per le soddisfazioni sopra rappresentate e per l’accompagnamento cabalistico insito nell’anno 2020, così composto 20/20, con la Smorfia Napoletana che ci significa il venti come “La Festa”. Lo udiremo frequentemente nei prossimi giorni dalle numerose tombolate natalizie di familiari e di gruppi di amici una volta estratto tra i 90 numeri, così gridato: “Vinte, a’ Festa!”. E allora Auguri di Buone Feste a tutti per il Natale di Nostro Signore che è alle porte e per le Feste dei Gigli per Sant’Antonio di Padova che Brusciano e New York stanno preparando per l’estate del 2020».

IESUS – Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali – Brusciano NA-

 Antonio Castaldo

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *