Brusciano Giglio Ortolano e Paranza Volontari “Prigionieri di una Fede”

IESUS

Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali – Brusciano NA

Brusciano, “Giglio Ortolano 1875” e “Paranza Volontari” si dichiarano “Prigionieri di una Fede”.                  

(Scritto da Antonio Castaldo)

A Brusciano, nella mattinata di domenica 10 novembre 2019 presso la sede della onlus “Associazione Giglio Ortolano 1875” presieduta da Luigi Monda, fra pasticcini e spumante sono stati svelati i nuovi rivestimenti della facciata della storica sede associativa in Via Semmola, con l’effige di Sant’Antonio di Padova, l’immagine della Paranza Volontari e quella del Giglio dell’Ortolano con la scritta “Prigionieri di una Fede”.

Fra i tanti presenti vi era il musicista Michele Saccone che, come confermato dal Presidente Luigi Monda e dallo stesso musicista, debutterà sotto l’egida del Comitato Giglio Ortolano 1875 per la 145esima Edizione della Festa dei Gigli in Onore di Sant’Antonio di Padova a Brusciano.

Il giovane e bravo sassofonista, che si era già dichiarato via social di essere “Onorato di far parte di questa grande famiglia”, è figlio d’arte del maestro Maurizio Saccone, e vanta nel suo curriculum professionale l’attività di docente di musica e di fondatore e direttore della rinomata band “World Music”.

Il sociologo Antonio Castaldo ha espresso «i complimenti a Michele Saccone che succede musicalmente in “Casa Ortolano” al Maestro barrese Franco Manco. Quest’ultimo è sempre stato meritevolmente applaudito nelle Feste dei Gigli di Brusciano dove, per i consecutivi anni dal 2008 al 2019 ha animato con la sua eclettica “Manco’s Band” il Comitato e la Ballata del Giglio Ortolano 1875. E dunque si fa avanti in maniera convincente la terza generazione di valenti musicisti bruscianesi, dopo il pioniere Tonino Giannino, i successivi Maurizio Saccone, Sebastiano Giardino, Sergio Parrella e Rocco Di Maiolo, per fare solo qualche nome in rappresentanza di tutti gli altri. Ma in questo rimembrante clima artistico è giusto rendere omaggio anche alla memoria dei poeti alimentatori delle canzoni dei Gigli di Brusciano e non solo: Ninuccio Tramontano, Felice Giannino e Sebastiano Cerciello “Zio Bruno”. Con Maurizio Saccone, continua una tradizione che rafforzata da una vivace innovazione, grazie anche all’azione di talent scouting e valorizzazione dell’Associazione Giglio Ortolano. Mentre per quanto riguarda i dirigenti, comandanti, caporali e cullatori della “Paranza Volontari”, nel conservare indelebilmente il binomio fondativo fatto di “Orgoglio e Passione” rilanciano giocosamente il coinvolgimento giglistico quali “Prigionieri di una Fede”. Fermo restando il rispetto della Fede che irrompe nell’anima umana attraverso lo Spirito Santo e che per Grazia vi risiede, come nel “Prigioniero di Cristo”, Paolo di Tarso (Efesini 3:1), e nell’evangelizzatore francescano, Sant’Antonio di Padova».

 

IESUS – Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali – Brusciano NA-  

  Antonio Castaldo

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *