Brusciano Inaugurazione Associazione Penzammece Mo’!

IESUS

Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali – Brusciano NA

Brusciano: Domenica 4 Novembre alle ore 11,00 Inaugurazione di “Pensammece Mo’!” Centro Culturale Polivalente in Via Semmola 86.

                                         (Inviato da Antonio Castaldo)

 

L’associazione “Pensammece Mo’!” inaugura il centro omonimo, simbolo di futuro e di resistenza al degrado socio-culturale. 

Domenica  4 Novembre 2018 alle ore 11.00 si terrà l’inaugurazione di “Pensammece Mo’!”, Centro Culturale Polivalente, in via Semmola 86 a Brusciano.

Pensammece Mo’!” è un centro di promozione sociale e artistico-culturale, collocato a due passi dalla centralissima piazza XI Settembre, teatro nei mesi scorsi di alcune sparatorie.

Partendo da un bisogno di crescita culturale della nostra cittadina, il centro intende sopperire in parte alla mancanza di infrastrutture sociali e fisiche per il tessuto associativo del paese, a partire dal cuore pulsante del centro, la rinata biblioteca sociale del libro e del fumetto “Brusciano tra le nuvole”.

Tante le iniziative in cantiere, oltre alla suddetta riapertura della biblioteca “Brusciano tra le nuvole”, l’istituzione di un centro d’ascolto, l’attivazione di corsi vari, tra cui uno di autodifesa, oltre all’ ospitare compagnie teatrali che abbiano bisogno di un luogo dove provare.

Il 4 Novembre, il centro, simbolo di una nuova resistenza e rigenerazione sociale e culturale, sarà presentato alla cittadinanza, alle istituzioni e alle altre associazioni e realtà del territorio, in una mattinata di festa e di condivisione dove saranno mostrate tutte le attività che si vogliono mettere in campo nel centro.

Per l’occasione il centro ospiterà una mostra dell’artista Nello Mocerino.

Per info e contatti:  pensammecemo@gmail.com

Facebook: Associazione Pensammece Mo, Referente Rotondi Salvatore,

 

 

  Antonio Castaldo

IESUS Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali Brusciano NA

 

 

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *