Buon Anno Scolastico – Francesco Apperti

Care studentesse e cari studenti
Augurarvi “buona scuola”, oggi, suona un po’ come quando, dal lontano ’94, tutti noi tifosi degli azzurri, iniziammo a sentire la difficoltà nell’incitare le nazionali sportive al grido di “Forza Italia”, slogan che stato reso di proprietà berlusconiana. Augurarvi “buona scuola” oggi significherebbe richiamare in maniera sinistra la riforma della buona scuola del Presidente Renzi, che tanti disagi e polemiche sta comportando.
Dunque buon Anno Scolastico ai tanti giovani che oggi inizieranno un nuovo percorso e a tutti quelli che continueranno lungo la loro strada per diventare cittadini di domani. Un augurio speciale affinché allo studio del progresso culturale, tecnico e scientifico, sia affiancato, con forza, un percorso di crescita della responsabilità civica, con la speranza che diventi un punto cardine delle vostre strade, che sappia spingervi a pensare globalmente e ad agire localmente.
È proprio questo il punto chiave.
Noi, come amministratori, come coloro che ambiscono ad amministrare una comunità, come cittadini, non siamo altro che opinionisti della didattica, dei percorsi di studio, del modo giusto o ingiusto delle tecniche di insegnamento. Ciò che però un amministratore ha davanti a sé è la possibilità di fare la sua parte attiva, concentrando le proprie energie affinché venga sempre rispettata, e tutelata, la sicurezza e la dignità degli spazi di lavoro e studio, sia negli istituti scolastici, sia negli spazi ad essi limitrofi. Inoltre, consapevoli che voi rappresentate il futuro della città, abbiamo il sacrosanto dovere di stimolare ogni azione che possa trasformare i buoni studenti di oggi nei buoni cittadini di domani.
Tutela e rispetto per l’ambiente e per la storia della nostra città, per comprenderne lo sviluppo nei tempi e saper esser pronti quando sarete chiamati voi a condurre avanti i giochi. Leggete la storia di questa terra, vivete i suoi spazi, le sue strade e le piazze, cercate negli angoli remoti la via da tacciare per trovare nuovamente riscatto, camminate a testa alta perdendovi tra i soffitti delle case. Non smettete di crederci, cancellate l’idea dell’impossibile, poiché il vostro futuro è solo nelle vostre mani.

Francesco Apperti

Candidato Sindaco
Speranza per Caserta
L’Altra Europa Caserta

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *