Buon compleanno: Presidente Renzi!

 di Raffaele CARDILLO

Non sappiamo se sia auspicabile augurarle Buon Compleanno, egregio Premier, ma alla luce dei risultati, i suoi <mille giorni> non sono stati certamente eclatanti, dunque pensiamo che potremmo volentieri farne a meno!

E’ indubbio che al di là delle sue fanfaronate, il bilancio del suo Premierato è paurosamente fallimentare, praticamente non ne ha azzeccata una!

Perdoni la crudezza del linguaggio, ma è doveroso che gli Italiani sappiano e valutino con serenità di giudizio il suo percorso politico, fatto esclusivamente di eccessi di spesa pubblica, il più delle volte miranti a comprarsi il consenso della gente!

Uno sfacelo su tutta la linea, un innalzamento di indici di ogni tipo, tutti schizzati drammaticamente all’insù, tra i più vistosi quelli della povertà e della disoccupazione giovanile!

Per non parlare del nostro ruolo nell’Europa Comunitaria, ridotto a mera comparsa e ad essere considerati delle macchiette, con relativi profluvi di dileggi.

Ci fa sorridere il suo affannarsi a propinarci epiche narrazioni su presunti successi e trionfi del suo operato, mentre a latere il Paese langue, affossato da scelte improvvide e sconsiderate, divenuto il fanalino di coda dell’Europa che conta.

Se andiamo a spulciare i dati della sua conduzione, rileviamo cifre da capogiro: nel solo 2015 ci sono stati 1mln di nuovi poveri, la pressione fiscale che ha raggiunto il tetto del 50%, 11 mln di persone che rinunciano alle cure mediche, a ciò si aggiunge la cancrena dei migranti che sono triplicati nell’ultimo triennio, ai quali si dovrebbe dare una giusta collocazione!

Alla luce di tutti questi <brillanti risultati> è opportuno spegnere le candeline di questi mille giorni?

Noi riteniamo, purtroppo, che non ci sia alcunché da festeggiare, anzi la invitiamo, esimio Primo Ministro, a fare un doveroso <mea culpa> e prendere delle necessarie decisioni, e l’occasione le è propizia nell’imminente e decisivo Referendum Costituzionale!

Glielo diciamo con il massimo rispetto!

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *