Buon Giovedì

Buongiorno a tutti con l’arte naif di Zenone (Emilio Giunchi).

Emilio Giunchi, pittore naif molto conosciuto in Italia e all’estero, è nato ad Arezzo, (Italia) ed è conosciuto in arte come Zenone. L’artista spiega il motivo di tale appellativo: ” In arte ho scelto questo appellativo perchè mi lega a un ricordo importante, difatti Zenone è il Santo celebrato il giorno in cui eseguii il mio primo dipinto”

1

2

3

Nato ad Arezzo nel 1936, si è sempre dedicato alla cultura e all’arte. cominciò a dipingere negli anni ’60 e nel decennio successivo cominciò a mostrare i suoi quadri.

4

5

6

Emilio Giunchi appartiene dunque al gruppo di artisti italiani “naive”,molto apprezzati in Europa per il loro candido puro stile, naturale e primitivo. Dipinge dal 1972. Personalissima, ironica e raffinata la sua interpretazione del naif.

7

8

9

Egli si inserì presto nella folta schiera dei “naïf” italiani con una pittura pulita che mostrava un idillio naturalistico, una semplificazione degli elementi architettonici sia rurali che cittadini, una festosità dei colori, un gusto primitivo del racconto della vita e della gente con dei risultati molto alti e convincenti.

10

11

12

Utilizzando il paesaggio toscano come punto di partenza, i dipinti di Zenone catturano i dettagli della vita quotidiana nei borghi italiani.

13

14

15

Egli raffigura colorati invernali ed estive di prestigio scene idilliache di preti, suore e gente di campagna tendenti giardini, celebrando un nuovo giorno, o l’esecuzione di loro routine sacri.

16

17

18

“Espressioni di una personalità semplice, spontanea, i dipinti di Zenone presantano scorci di paesi e casolari isolati , color ocra, solidi nell’aspetto , contornati da un paesaggio riconoscibile nelle colline toscane.”

19

20

22

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *