Buon Giovedì

Buona giornata con Vincent van GoghI Girasoli, 1889

olio su tela, cm 95 × 73. Amsterdam, Van Gogh Museum

DESCRIZIONE. I GIRASOLI PER L’AMICO GAUGUIN

Il dipinto appartiene ad una serie composta da 7 opere. Tutti i dipinti raffigurano un mazzo di girasoli all’interno di un vaso. Le opere furono realizzate per decorare la camera che Van Gogh aveva preparato, nella casa di Arles per il suo amico Gauguin. Sopra ad un piano è poggiato il vaso contenente I Girasoli. I fiori sono disposti in modo ordinato e formano un grande mazzo che riempie tutto il dipinto. Alcuni di essi possiedono ancora i petali, altri sono, invece, parzialmente sfioriti. Il vaso riporta, come fosse una dedica, il nome Vincent.

LO STILE DEL DIPINTO I GIRASOLI DI VINCENT VAN GOGH

I fiori sono disegnati velocemente con grandi pennellate e linee spesse di contorno. Anche il vaso, poi, è colorato con due campiture bidimensionali senza chiaroscuro. Ugualmente, infine, piano e sfondo sono dipinti, semplicemente, con colore bidimensionale

IL COLORE. UN OMAGGIO GIALLO DI SOLE

I Girasoli, come tutti gli altri dipinti della serie, sono dominati da varie tonalità di giallo. Il giallo più saturo e luminoso è riservato allo sfondo e mette in risalto I Girasoli. La parte superiore del vaso è dello stesso colore del piano, mentre, la parte inferiore è tendente al viola, complementare del giallo. Spiccano i gambi verdi e una zona di blu acceso nel girasole di destra.

LO SPAZIO E LA COMPOSIZIONE

Il piano sul quale poggia il vaso non è disegnato con la prospettiva geometrica. La profondità, infatti, è indicata solo dalla sovrapposizione delle forme contro il fondo bidimensionale. La composizione è centrale e simmetrica sull’asse verticale. Il quadro, poi, ha un formato verticale e l’inquadratura incornicia tutto il vaso con i fiori.

Related posts

Buon Mercoledì
LIFESTYLE

Buon Mercoledì

dicembre 9, 2015

Buon Martedì
LIFESTYLE

Buon Martedì

agosto 2, 2016

Buon Giovedì
LIFESTYLE

Buon Giovedì

aprile 20, 2017

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *