CANCELLO ED ARNONE: Parere tecnico favorevole al “Piano di Intervento per il miglioramento del Sistema Idrico Regionale. Acquedotti di terra di lavoro. Rifunzionalizzazione della condotta per Falciano e Cancello ed Arnone”.

(Cancello ed Arnone – Elisa Cacciapuoti) L’Amministrazione Comunale ha espresso parere positivo, in ordine alla regolarità tecnica, per quanto riguarda il progetto “Piano di Intervento per il miglioramento del Sistema Idrico Regionale. Acquedotti di terra di lavoro. Rifunzionalizzazione della condotta per Falciano e Cancello ed Arnone”. 

Il progetto sopra citato, rientra in un più ampio programma di interventi, previsto dalla Regione Campania, finalizzato al superamento del deficit idrico dei Comuni residenti nel bacino di utenza dell’ex CITL. 

L’area di intervento interessa un considerevole numero di Comuni della Provincia di Caserta tra cui Cancello ed Arnone, che risulta servito unicamente da una condotta che si dirama dalla adduttrice Teano-Mondragone e, dopo un percorso di 10 km, raggiunge i serbatoi di Cancello ed Arnone, dove si interrompe. L’insufficienza fisica della condotta, unita alla vetustà della stessa, induce perdite di carico tali da rendere impossibile l’alimentazione dei serbatoi comunali.

Per risolvere questo problema, si è deciso di posare in opera un nuovo vettore in corrispondenza del Comune di Cancello ed Arnone, dal partitore Falciano sud al partitore Basso Volturno. “L’obiettivo principale del progetto – spiega il primo cittadino Raffaele Ambrosca – é la realizzazione di un sistema idrico elastico che, da una parte, soddisfi il fabbisogno dei Comuni interessati, tra cui Cancello ed Arnone, che sono soggetti a continue interruzioni del servizio, e, dall’altra, creare un vettore “di riserva” a quello litoraneo”.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *