Casaluce, “Idee in comune”: esami finali del progetto “Donne in Sikurezza” del Maestro Improta

CASALUCE. Si sono tenuti, nel pomeriggio di sabato 17 giugno 2017, presso l’agriturismo “Fertilya” di via Carditello a Casaluce, gli esami finali del progetto nazionale di difesa personale femminile “Donne in Sikurezza”, per la prima volta nella città casalucese. Il percorso formativo è stato diretto dal Maestro Antonio Improta, docente internazionale di difesa personale, membro della “World Krav Maga Association” con sede in Inghilterra.

 

Gli esami finali, organizzati dall’associazione casalucese “Idee in comune”, ha visto partecipare un gran numero di donne che, con guanti al seguito, hanno dato prova di quanto appreso durante le sei lezioni del progetto; in particolare è stato posto l’accento su tutte quelle tecniche di difesa personale da adottare al momento di un’aggressione.

 

Per l’occasione, erano presenti in commissione il Presidente regionale  A.S.I. – CONI, Nicola Scaringi; il responsabile della “Nuova Security Service” ed istruttore, Donato Montone; il maresciallo ed istruttore, Salvatore Astuto; la presidente dell’associazione “Idee in comune”, Avv. Francesca Coppola, nei panni di allieva. In sala anche il presidente della “Pro Loco” di San Marcellino, Antonio De Santis. Nel gruppo delle partecipanti a “Donne in Sikurezza”, anche due atlete distintesi nel Taekwondo, ovvero Antonella Esposito, campionessa italiana, ed Elisabetta Nestovito, campionessa interregionale.

 

“Abbiamo scelto di sostenere l’iniziativa propostaci dal team Improta – dice Pasquale Bruno, presidente onorario dell’associazione ‘Idee in comune’ – conoscendo la professionalità, l’impegno e la serietà del Maestro Antonio Improta, tra i massimi esperti in campo internazionale in questo settore. Eravamo sicuri della buona riuscita del progetto. Lo sport rappresenta un momento di aggregazione di fondamentale importanza; ritengo che una società sana debba porre incondizionatamente le sue basi su realtà di questo tipo. Considerato l’ottimo esito del progetto ‘Donne in Sikurezza’, siamo convinti che il numero di partecipanti raddoppierà nella prossima edizione. Noi come associazione sosterremo qualsiasi idea e progetto che ci viene proposto senza scopo di lucro. A settembre – conclude – sono in programma altri due appuntamenti sportivi già messi a punto, ma rinviati per il grave lutto che ha colpito recentemente la nostra cittadina”.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *