Caserta. Ospedale, incontro del direttore generale Muto con le sigle del comparto

Il direttore generale Luigi Muto dell’Azienda Ospedaliera “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta si è incontrato con le rappresentative provinciali sindacali del comparto

Tre gli argomenti programmati, a seguito della ripresa del dialogo sindacale: l’atto aziendale, l’organizzazione del lavoro e le prospettive.
L’incontro è stato breve, ma proseguirà per tappe. Da parte delle organizzazioni sindacali si è ripreso un dialogo costruttivo di collaborazione con la direzione strategica ospedaliera, che ha accolto la disponibilità del sindacato.
In tale ottica, visti i tempi ristretti per rispondere alle prescrizioni regionali per l’atto aziendale, i cui termini sono perentori, il Direttore generale ha chiesto alle organizzazioni sindacali presenti di fornire a breve delle proposte.
Per quanto riguarda l’organizzazione del lavoro, si rende necessario attendere che venga nominato il nuovo vertice dell’Asl, per procedere a un tavolo di concertazione tra i due direttori generali, d’intesa sempre con i sindacati, per migliorare i servizi sul territorio ed evitare ingolfamenti nel Pronto Soccorso del nosocomio casertano. Questo permetterebbe di decongestionare l’Azienda ospedaliera e di consentirle di dedicarsi alla sua mission di alta specializzazione.
C’è stata l’intesa di ottimizzare la distribuzione del sistema lavoro una volta ultimato l’atto aziendale. Sulla mobilità interna, le organizzazioni sindacali hanno proposto che vengano applicati criteri generali di efficacia e di efficienza. Il Direttore generale ritiene in merito che comunque le esigenze dei pazienti e dell’organizzazione sanitaria debbano prevalere.
Le prospettive sono quelle di lavorare affinché l’Azienda possa svolgere il ruolo che è proprio di tutte le aziende ospedaliere

L’addetto stampa
(Enzo Battarra)