Caserta: Pienone al Parravano per la prima delle tre serate con Buccirosso

Eccezionale parodia-musical manzoniana con “Il divorzio dei compromessi sposi”

Fra le chicche dello spettacolo due serrate dispute, non solo comiche, del noto regista-attore
(Don Rodrigo-Cardinale Borromeo) con la Porcaro (“Agnese”) e Monteleone (Innominato)

CASERTA (Raffaele Raimondo) – Di tutto, di più, per divertirsi e magari un po’per pensare: lo sapeva già il pubblico del Parravano che, nella serata di ieri, 15 gennaio, è accorso ben fitto alla prima delle tre repliche de “Il divorzio dei compromessi sposi”. E tutto lascia pensare che l’affluenza sarà uguale, se non maggiore, per oggi e per la conclusiva di domani. Carlo Buccirosso, autore-regista-attore, cioè tre fronti artistici sui quali ha stupìto “alla grande” e con lui, in perfetto accordo interpretativo, Rosalia Porcaro, Gino Monteleone, Nunzia Schiano, Antonio Pennarella, Peppe Miale, Claudiafederica Petrella, Giordano Bassetti e Giuseppe Ansaldi. Né meramente “riempitivi”, ma autonomamente validi e godibili, i ricorrenti rientri in scena dell’ensemble canoro-coreutico che impegna Alessandra Calamassi, Elvira Zingone, Alessia Cutigni, Alessia Di Maio, Sergio Cunto, Mauro De Palma, Matteo Tugnoli, Giancarlo Grosso. Insomma, un successo annunciato e confermato dagli applausi che a più riprese hanno siglato i momenti-snodo di uno spettacolo che viene da lontano e guarda lontano. A ragion veduta già dieci anni fa pubblico e critica salutarono con entusiasmo il primo allestimento di cui fu protagonista anche il vegliardo Carlo Croccolo. Allora Mario Panelli, recensendo le rappresentazioni all’Acacia di Napoli, scrisse: “La naturalezza di recitazione ed il talento di Buccirosso confermano le sue ormai indiscusse qualità di attore”. Parimenti entusiastici i commenti a ridosso delle serate del 2010 alla Sala Umberto di Roma. Sicché a Caserta “Il divorzio…” adesso arriva “distillato”, maturo e perciò tanto più fruibile e spassoso. Fra le chicche due serrati dialoghi, non solo esilaranti, di Buccirosso (Don Rodrigo) con Rosalia Porcaro (“Agnesa”) e dello stesso prim’attore (nelle vesti del cardinale Borromeo) con Peppe Miale (l’Innominato). Ma gli spettatori del Parravano hanno apprezzato e applaudito tutti gli interpreti che opportunamente rimarranno a Caserta ancora due giorni. E chi, per di più, volesse vederli e sentirli “da vicino” raggiunga alle 17,30 di oggi (sabato) il “Salotto” di Beatrice Crisci. La conversazione che precederà la seconda replica sarà senz’altro amabile, al netto di probabili aneddoti e piacevoli sorprese.

Carlo Buccirosso andrà in scena con lo spettacolo “I compromessi sposi”, da lui stesso scritto e diretto. Gli amanti della commedia napoletana e degli spettacoli musicali hanno scoperto in Carlo Buccirosso un autore e regista dalla personalità molto particolare; famoso come attore, ha diretto per anni una scuola di teatro dalla quale è nata un’intera compagnia, parte integrante di ogni suo nuovo allestimento.

2

?????????????

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *