Caserta – Presentazione del libro dal titolo “Il cristiano tra potere e mondanità. 15 malattie secondo Papa Francesco”, di Sergio Tanzarella e Anna Carfora

Nella Sala Conferenze della Biblioteca Diocesana, martedì 01 marzo 2016, alle ore 17:30, si terrà la presentazione del libro dal titolo “Il cristiano tra potere e mondanità. 15 malattie secondo Papa Francesco”, di Sergio Tanzarella e Anna Carfora, docenti presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose “S.Pietro” di Caserta.
Con gli autori, relazioneranno sul tema del libro Costanza Ciminelli, don Vitaliano Della Sala, don Antonello Giannotti, don Luigi Milano, suor Rita Giaretta. Ad introdurre, don Nicola Lombardi.
Nell’indicare le 15 “malattie curiali”, in occasione della presentazione degli auguri natalizi 2014 alla Curia Romana, Papa Francesco ha delineato dei veri e propri pericoli, sia per i singoli individui sia per le intere comunità (tra le quali non si esimono né le comunità ecclesiali, né le parrocchie, né le Curie Diocesane) che minano e indeboliscono lo spirito, le coscienze.
La malattia della rivalità, della vanagloria, l’alzheimer spirituale, l’impietrimento mentale e spirituale, l’accumulo, l’indifferenza, la malattia dei circoli chiusi, del funzionalismo, del sentirsi indispensabili. Si parla non a caso di malattie e non di peccati, partendo dall’immagine della “Chiesa come a un “corpo” che cerca … seriamente … di essere più sano”. E il presupposto necessario per la guarigione, per esser sani, è innanzitutto il riconoscimento, la consapevolezza della malattia. Preludio alla altrettanto necessaria decisione di “sopportare pazientemente.. (anche, ndr) ..la cura”.
Di queste riflessioni si parlerà in occasione della presentazione del libro.

Marco Rossi
Ufficio Comunicazioni
ISSR “S.Pietro” – Caserta
Tel. 0823 214592 – Fax 0823 214597
comunicazioni@scienzereligiosecaserta.com
www.scienzereligiosecaserta.com
Biblioteca Diocesana – Caserta
Tel\fax 0823 214557
biblioteca@bibliotecadiocesicaserta.it
www.bibliotecadiocesicaserta.it

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *