Caserta – Realizzazione di un asse viario nell’area ex Macrico – Programma di Riqualificazione Urbana dell’Area Est della Città di Caserta.

Lettera, recentemente inviata al Sindaco di Caserta e alle principali Istituzioni competenti:

 

Al Sindaco del comune di Caserta, avv. Carlo Marino

Piazza Vanvitelli

81100 Caserta

E-mail: sindaco.marino@comune.caserta.it

posta certificata@pec.comune.caserta.it

 

Alla Provincia di Caserta

settore Pianificazione Territoriale, Ing. Antonino Del Prete

81100 Caserta

E-mail: antoninodelprete@provincia.caserta.it;

Pec: settoreurbanistica@pec.provincia.caserta.it

 

Alla Regione Campania

Settore Pianificazione territoriale,

Attività di copianificazione e Monitoraggio.

Dirigente Anna Martinoli
Centro Direzionale, is. A6 – 80143 Napoli
E-mail: a.martinoli@maildip.regione.campania.it;

Pec: dg09.uod02@pec.regione.campania.it

 

Al Segretariato Regionale del Ministero

dei Beni e delle attività culturali

e del turismo per la Campania

via Eldorado n. 1 Castel dell’Ovo  80132 – Napoli

E-mail: sr-cam@beniculturali.it;

Pec: mbac-sr-cam@mailcert.beniculturali.it

 

Alla Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio

per le Province di Caserta e Benevento

Viale Douet (Reggia), n. 2/a  81100 Caserta

E-mail: sabap-ce@beniculturali.it;

Pec: mbac-sabap-ce@mailcert.beniculturali.it

 

All’Istituto  Diocesano Sostentamento Clero

Piazza Duomo, 11 – 81100 Caserta
E-mail: idsccaserta1@virgilio.it
Pec: caserta@pec-idsc.it

 

Oggetto:  Caserta – Realizzazione di un asse viario nell’area ex Macrico –  Programma di Riqualificazione Urbana dell’Area Est della Città di Caserta.

 

Premesso che

  • i cittadini e le associazioni casertane dal 2001 hanno rivolto particolare attenzione all’area denominata ex MACRICO (Magazzino Centrale Ricambi Mezzi Corazzati), dismessa dal Ministero della Difesa e di proprietà dell’Istituto Sostentamento Clero di Caserta,  affinchè fosse destinata a parco urbano;
  • l’area, la cui superficie totale è di  324.533 mq, è attualmente coperta da alberature, anche pregiate, siepi, prati ed è occupata in parte da costruzioni di tipo “militare”  (caserme, depositi ecc.);
  • è in posizione urbanisticamente strategica in quanto si trova al terminale est dell’asse viario di Corso Trieste, che conduce ad ovest alla Reggia di Caserta;
  • presenta un interesse, oltre che urbanistico e ambientale,  anche storico-artistico: si tratta infatti del cosiddetto Campo di Marte dell’esercito borbonico, già pertinenza del palazzo del Vescovo (XVII) poi caserma Sacchi.

 

Visto che

  • gli ex alloggi, hangar e depositi e aree circostanti sono stati dichiarati di interesse particolarmente importante ai sensi dell’ art. 10, comma 3, lett. a del D.Lgs .42 del 2004 con decreto n. 436 del 22.12.2008;
  • il Preliminare di Piano Urbanistico Comunale recentemente approvato con Delibera di Giunta Comunale n. 69 del 14/04/2017, individua l’area del Macrico quale area strategica di pianificazione della città “risorsa recente, da conquistare e restituire alla città” in forma di parco urbano (“area verde di trasformazione strategica” in un nuovo impianto di riconfigurazione e riutilizzo) prevalentemente caratterizzato da verde pubblico attrezzato.

 

Considerato che

  • nella Delibera n. 119 della Giunta Comunale di Caserta, 25 maggio 2018, relativa al Programma di Riqualificazione Urbana dell’Area Est della Città di Caserta, in cui si prevede la realizzazione di un asse viario  che attraversa l’area MACRICO, tangente alla Caserma Sacchi, con relativo ampio

Tutto questo, in assoluto dispregio del PUC in itinere e della pianificazione provinciale;

 

Italia Nostra onlus, sezione di Caserta “Antonella Franzese” e Wwf Caserta OA

  • ritengono che  con la realizzazione dell’asse viario  l’area perda il carattere unitario, facilitando  possibili frazionamenti e/o lottizzazioni e che vengano meno le caratteristiche di area di rispetto nei confronti delle emergenze architettoniche adiacenti, già sottoposte a vincolo di tutela monumentale (Caserma Sacchi, Villa Rosa, Monumento ai Caduti) e si affievolisca la tutela delle superfici a verde e della vegetazione arborea di alto fusto presente;
  • ribadiscono con forza la priorità di pensare finalmente ad un progetto per un’area Macrico pubblica e verde al 100%;
  • si rivolgono alle Istituzioni in indirizzo, ognuna per la propria competenza, affinché si impedisca tale pericoloso intervento
  • CHIEDONO al Comune di Caserta di cancellare la sua proposta di realizzazione di tale asse viario, per non danneggiare irreversibilmente l’unica vera e possibile risorsa di verde urbano per la città e  di preservarlo come bene comune, prezioso e indivisibile  per il benessere della collettività.

Caserta,    6 luglio 2018

 

Il Presidente  di Italia Nostra,                                                    Il Presidente del Wwf Caserta OA

sez. di Caserta “Anto nella Franzese”

dott. ssa Maria Rosaria Iacono                                               Dott. Raffaele Lauria

81100 Caserta, via Colombo 36                                                                81100 Caserta, Via Fratelli Correra n.8

e- mail: caserta@italianostra.org                                                              email: caserta@wwf.it

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *