Comunicato assessore Corvino

Si è insediato questa mattina il tavolo operativo sulle politiche giovanili promosso dall’assessorato al ramo del Comune di Caserta guidato da Maddalena Corvino che ha come obiettivo quello di affiancare i ragazzi nel loro percorso di crescita, di formazione e di inserimento nel mondo del lavoro. Al tavolo hanno aderito CPI di Caserta, Università della Campania – Luigi Vanvitelli, Università degli Studi di Napoli PARTHENOPE, Forum Regionale dei Giovani, ITI-LS Giordani, Europportunity, EuroCogit, Confindustria, Banca Etica e CNA. «Abbiamo in programma iniziative e progetti per contrastare la disoccupazione giovanile con spazi di creazione d’impresa, aree coworking,  Tecnology DAYs e attività di informazione e diffusione dei programmi Regionali ed Europei nella nostra città – ha spiegato l’assessore Corvino – vogliamo essere il supporto materiale dei nostri ragazzi nella delicata fase di ricerca dell’occupazione e di inserimento nel mondo del lavoro affiancandoli anche nei percorsi che portano alla creazione di nuove attività attraverso le opportunità che arrivano da finanziamenti europei e regionali». Fissati anche i principali focus sui quali lavorerà il tavolo: condizione giovanile e le traiettorie di vita rispetto ai percorsi formativi, lavorativi e familiari; le forme di cittadinanza attiva e di partecipazione ai processi democratici e alla vita pubblica; le culture, la creatività, le forme espressive e artistiche; le politiche giovanili e i servizi pubblici per i giovani; i networks informativi, la comunicazione nello spazio pubblico e le tecnologie digitali. «Il Tavolo, in collaborazione con attori governativi, altre amministrazioni locali, università, istituzioni scolastiche e culturali, gruppi giovanili, associazioni e organizzazioni no-profit e imprese contribuisce all’attivazione di networks per lo sviluppo di progettualità nell’interesse dei giovani – ha spiegato l’assessore – Promuove accordi di collaborazione inter-istituzionali e partenariati. I principali ambiti progettuali riguardano le aree della partecipazione, l’ingresso nel mondo del lavoro, della cittadinanza attiva, dell’innovazione sociale, della comunicazione, dei linguaggi e della creatività».

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *