Consiglio comunale, Gaudino smonta un’altra bufala: non è stato assegnato alcun premio di maggioranza. Chi vince il ballottaggio elegge il 60% dei seggi

COMUNICATO STAMPA AVVOCATO VINCENZO GAUDINO

«Nel turno di ballottaggio si deciderà il prossimo sindaco di Orta di Atella, ma anche il prossimo consiglio comunale: il sistema elettorale, piaccia o no, si fonda su regole chiare, che chi, ripeto, fa il funzionario in un Comune dovrebbe conoscere bene». Spazza via le voci legate all’elezione del consiglio comunale, già, domenica scorsa il candidato sindaco del centrosinistra Vincenzo Gaudino. «I seggi del consiglio comunale e il premio di maggioranza vengono assegnati tenendo conto dei voti validi ottenuti sia dalle liste che dal sindaco – ha sottolineato Gaudino – che, contrariamente da quanto sostiene Villano, domenica scorsa non hanno superato il 50%. Questo significa che il 60% dei seggi, così come prevede la legge, sarà attribuito a chi vincerà il turno di ballottaggio. Chi sostiene il contrario non conosce la legge elettorale o, più semplicemente, tenta di condizionare il voto dei cittadini ortesi con la solita politica, che ha affossato il Paese. In entrambi i casi, ci troviamo di fronte ad un fatto grave. L’unica certezza è l’evidente nervosismo per l’imminente sconfitta al ballottaggio, dal momento che i cittadini di Orta di Atella cercano #DiscontinuitàeCompetenza, che solo la mia squadra possono offrire. Orta di Atella, da lunedì 25 giugno, con l’impegno di tutti, ha la possibilità di essere governata da una squadra rinnovata negli uomini e nei metodi che ha un progetto di città chiaro e le energie giuste per realizzarlo».

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *