Consorzio di Bonifica del Sannio Alifano: chiarimenti

 

CONSORZIO DI BONIFICA DEL SANNIO ALIFANO

Viale della Libertà, 75        

81016  –  Piedimonte Matese  (Caserta)

 

 

In riferimento agli ultimi comunicati diramati dal gruppo di opposizione sulla tardiva, a parer suo, convocazione delle elezioni per il rinnovo del Consiglio dei Delegati del Consorzio di Bonifica del Sannio Alifano, il Presidente Prof. Pietro Andrea Cappella dichiara quanto segue, al fine di ripristinare la verità dei fatti e di non generare inutile confusione tra i consorziati:        

 

“Con riferimento all’atto di invito e diffida all’indizione delle elezioni consortili, datata 12 marzo scorso, a firma dei Consiglieri di minoranza Raffaele Ferraiuolo, Silvio Di Muccio, Alfonso Santagata ed Alfonso Simonelli, si respinge preliminarmente ogni addebito di presunta illegittimità – stallo amministrativo o danni irreparabili genericamente paventati dai ricorrenti in quanto del tutto pretestuoso, immotivato e volto unicamente a tentare di screditare l’operato dell’ente di cui, peraltro, gli istanti fanno parte essi stessi.

 

            Nel merito, infatti, è doveroso precisare che questa Amministrazione ha, da tempo, avviato le azioni propedeutiche necessarie per lo svolgimento delle elezioni di rinnovo delle cariche elettive che, in dipendenza anche dei chiarimenti già richiesti ai competenti uffici regionali, si terranno correttamente nel corso dell’anno corrente.

 

            Ad ogni buon fine, per dovere di informazione, si precisa quanto segue:

 

1) ravvisata la necessità di dover adeguare il Regolamento elettorale in vigore, adottato con deliberazione commissariale n° 127/19 del 11/10/2010, la Deputazione Amministrativa dell’Ente già con proprio atto n° 148/15 del 16/11/2015 aveva affidato incarico al consulente legale dell’Ente, per la verifica della corrispondenza del vigente Regolamento Elettorale rispetto alla Legge regionale n° 4 del 25/02/2003, allo Statuto consortile e alle altre normative in materia, anche ai fini di eventuali e necessarie modifiche da apportare allo stesso regolamento per garantire il corretto svolgimento delle future operazioni elettorali per il rinnovo delle cariche elettive dell’Ente, anche allo scopo di consentire una maggiore e più consapevole partecipazione dei consorziati. Il Regolamento è stato consegnato dal legale il 16.03.2016, con gli adeguamenti normativi necessari e conseguenti le modifiche della L.R. n. 4/03 e, comunque, con riserva di conoscere il parere regionale su un punto di estrema importanza ai fini di un corretto svolgimento del procedimento elettorale;

2) ed infatti, nella fase di studio e verifica del Regolamento elettorale in argomento, è emersa la necessità di richiedere ai competenti uffici della Regione Campania chiarimenti per la condivisione dei criteri adottati dall’Ente, anche nella precedente tornata elettorale, circa l’ammissione al voto di tutti gli iscritti nel catasto consortile tenuti al pagamento dei ruoli dicontribuenza, come di seguito esattamente individuati:

  1. a) proprietari di terreni che pagano il contributo di bonifica –
  2. b) proprietari di terreni che pagano il contributo di bonifica + il contributo di irrigazione –
  3. c) affittuari di terreni che pagano il contributo di bonifica + il contributo di irrigazione –
  4. d) affittuari di terreni che pagano solo il contributo di irrigazione –

ciò in considerazione della presenza di una norma regionale contraddittoria sul puntoo, comunque, di un testo poco chiaro in merito alla individuazione dei soggetti facenti parte dell’Assemblea dei soci del Consorzio e, dunque, aventi diritto di voto. Pertanto, con nota prot. 1048 del 02/03/2016, si è provveduto a formulare ai competenti uffici regionali uno specifico quesito circa la verifica dei criteri per la individuazione degli aventi diritto al voto; iniziativa condivisa dalla stessa Deputazione Amministrativa con atto n° 30/16 del 02/03/2016. Tale chiarimento, ad oggi, non è stato ancora fornito dalla Regione e lo stesso risulta indispensabile per poter procedere alla pubblicazione dell’elenco provvisorio degli aventi diritto al voto, primo atto del procedimento elettorale;

      3) a causa dello svolgimento dei lavori finanziati dalla Regione Campania per l’adeguamento della rete irrigua nella parte di comprensorio ricadente nella Valle Telesina e Presenzano, per i Comuni interessati, i ruoli di contribuenza irrigua per l’esercizio 2015 sono stati emessi soltanto nel mese di dicembre scorso dal momento che non è stato possibile provvedervi prima in quanto la suddetta emissione era subordinata all’effettiva erogazione dell’acqua durante la stagione irrigua (fino al 30 settembre 2015) anche in concomitanza con i lavori in corso posto che, qualora tale servizio non fosse stato garantito, l’ente non avrebbe potuto pretendere i contributi detti; rispetto all’emissione dei ruoli, poi, i contribuenti interessati (oltre 1000)hanno potuto regolarizzate la propria posizione con il saldo del dovuto ed il conseguente diritto all’esercizio del voto, solo con il pagamento della seconda ed ultima rata fissata a metà febbraio 2016. Senza tale adempimento non era possibile predisporre l’elenco egli aventi diritto al votonei quali devono essere inclusi tutti coloro che sono iscritti nel catasto consortile ed inseriti nei ruoli di contribuenza l’anno precedente a quello di indizione delle elezioni.

 

Tale è l’iter in corso e che, come si vede, sta comportando ingenti sforzi di questo ente per avviare e svolgere al meglio il procedimento elettorale, nella massima chiarezza e trasparenza procedurale, contrariamente alle sterili e pretestuose polemiche dei consiglieri firmatari della diffida in oggetto che non hanno la minima idea degli adempimenti necessari a tale scopo, né si sono realmente preoccupati di informarsi delle attività in corso e di tutta l’organizzazione funzionale allo svolgimento delle elezioni.

 

A tal proposito si segnala, altresì, che è stato già calendarizzato tutto il complesso iter procedurale con le relative scadenze ed adempimenti secondo le norme regolamentari e legali vigenti e che tale iter sarà seguito pedissequamente nell’interesse della corretta espressione del diritto di voto”.

 

 

 

 

Con preghiera di cortese pubblicazione e radio-tele-web-diffusione. I giornalisti che volessero partecipare alle manifestazioni, richiedere foto in formato jpeg, o necessitano di ulteriori informazioni possono rispondere a questa e-mail.

 

Questo comunicato, inviato in Ccn a operatori dell’informazione e a una lista di destinatari, non contiene pubblicità né promozione di tipo commerciale. Coscienti che e-mail indesiderate siano oggetto di disturbo, La preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse se la presente non dovesse essere di Suo interesse. A norma della Legge 675/96, abbiamo reperito la Sua e-mail di persona, navigando in rete o da e-mail che l’hanno resa pubblica. Questo messaggio non può essere considerato spam poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Qualora non intendesse ricevere ulteriori comunicazioni, La preghiamo di inviare una risposta con oggetto: “Cancella”. Grazie.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *