Consorzio di Bonifica. Ecco l’Irry Day del Consorzio di Bonifica

Programmato per il martedi 22 maggio, l’evento rientra nella più ampia manifestazione promossa dall’Associazione nazionale Consorzi di gestione e tutela del territorio e acque irrigue

 6

di  Alfonso Feola

Ancora una volta, il Consorzio di Bonifica del Sannio Alifano ha aderito alla Settimana Nazionale della Bonifica e dell’Irrigazione: tale evento, che si inserisce nell’ambito della manifestazione dell’ANBI (Associazione Nazionale Consorzi di gestione e tutela del territorio e acque irrigue), vedrà impegnati i locali Consorzi di bonifica dal 19 al 27 maggio prossimi, in una serie di iniziative che avranno come tema Politiche dell’acqua, motore di vita e investimento per l’economia.

In particolare va segnalato l’appuntamento di martedì 22 maggio ad Ailano, presso la Traversa sul Fiume Volturno (località Mortinelle) si terrà l’Irri-Day: nel corso di una tavola rotonda, dedicata all’irrigazione nell’area del Sannio alifano e moderata da Adele Consola, interverranno Vincenzo Lanzone, sindaco di Ailano; Alfonso Santagata, Presidente Consorzio Sannio Alifano; Gennarino Masiello, Presidente Coldiretti Campania; Andrea Benetton, Presidente Cda Cirio Agricola; Massimo Natalizio, Direttore Generale del Consorzio Sannio Alifano; Guido D’Urso, del Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Napoli Federico II; Massimo Gargano, Direttore Generale ANBI Roma;Francesco Alfieri, Capo della Segreteria del Presidente della Giunta regionale della Campania; Nicola Caputo, Deputato del Parlamento Europeo e membro della Commissione per l’agricoltura e lo sviluppo rurale e Vincenzo De Luca, Presidente della Giunta Regionale Campania.

Sarà un appuntamento che testimonierà ancora una volta l’interesse del locale Consorzio di Bonifica a ridurre il rischio idraulico e favorire non solo l’uso di nuove tecnologie in agricoltura ma la stessa ecosostenibilità nella gestione delle risorse idriche.

Layout 1

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *