Costagliola, Il commissario Niccolò avversa i residui sprazzi di vita sociale e sportiva di Caserta

CASERTA – Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Pasquale Costagliola, presidente di Terra Nostra e direttore sportivo dell’ASD Casertana Boxe: “Il Commissario Nicolò sta andando al rush finale del suo mandato con grande apparato mediatico per esaltare il suo impegno persecutorio avverso i residui sprazzi di vita sociale del capoluogo. Caserta è infatti ultima nelle classifiche riguardanti sport, assistenza e strutture sociali. D’altra parte un Comune che non assicura l’elementare, come la gestione delle strade, il traffico, l’igiene, la sicurezza, come può agire per il benessere sociale. Caserta è terzultima nelle classifiche della sportività redatte dal Sole 24 ore, è in coda per  la presenza di sodalizi sportivi. Soprattutto a Caserta mancano o sono impraticabili gli impianti sportivi. I campi di calcio restano chiusi come quello di via Commaia. Ha chiuso lo stadio del baseball nel silenzio generale mentre la signora Nicolò attacca l’associazione della scherma e la ASD Casertana Boxe. I criteri ragionieristici del comune non hanno senso per tante ragioni ma il motivo principe è che le ASD svolgenti attività sportiva dilettantistica, se soffocate dalle pretese esose, chiuderanno i battenti. Questo fatto non porterà nulla al Comune che ha un patrimonio immobiliare abbandonato e decadente. Non stiamo parlando di contratti commerciali ma di siti derelitti che i dirigenti scolastici non possono manutenere come è il caso della scuola Don Milani per la Casertana Boxe. Quindi la propaganda commissariale per l’aggiustamento di bilancio a discapito delle associazioni appare ridicolo e senza scopo. O meglio l’unico scopo è abbattere quel poco di vita sociale-sportiva che sopravvive malgrado tutto a Caserta”.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *