Denunciato un bracconiere per aver esercitato attività venatoria nel Parco Nazionale del Vesuvio

E.N.P.A.

ENTE NAZIONELE  PROTEZIONE ANIMALI

SEZIONE PROVINCIALE DI NAPOLI  (enpanapoli@pec.it)

OPERAZIONE DEI CARABINIERI FORESTALI  ED E.N.P.A.

Avviavano una vasta operazione antibracconaggio iniziata alle prime ore dell’alba in Ottaviano in provincia do Napoli dove Carabinieri Forestali della locale Stazione in collaborazione con le Guardie zoofile e venatorie del Nucleo provinciale di Napoli dell’Ente Nazionale Protezione Animali, per contrastare il fenomeno dell’attività di bracconaggio oramai molto frequente nel territorio campano,  venendo a conoscenza  che nel Parco Nazionale del Vesuvio avveniva  attività  di  bracconaggio, il personale operante si portava sul posto  dopo effettuato quasi un km a piedi e nel buio della notte e nella fitta vegetazione, si notava una persona in atteggiamento di caccia, si è provveduto subito a qualificarci ed abbiamo identificato in soggetto. Al bracconiere veniva subito messo sotto sequestro il fucile e le cartucce,  e veniva invitato a seguirci nella locale caserma per tutti gli atti di rito.

All’interno del Parco Nazionale del Vesuvio vi erano altre persone intenti nell’attività venatoria, ma all’atto del fermo del soggetto sono scappati tutti, sapendo che nel parco e vietato cacciare.

Il bracconiere di 55 anni  dopo tutti gli atti di rito è stato denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica competente  per esercizio venatorio nel Parco Nazionale del Vesuvio, inoltre lo stesso e stato sanzionato amministrativamente per una somma di circa mille euro, fortunatamente agendo in tempo lo stesso non è riuscito ad abbattere alcun esemplare.

 

 

.

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *