Dichiarazioni dell’Assessore Provinciale Zaccariello

Ultimati i lavori di sistemazione del piano viario della strada provinciale 131 “Traversa di Ischitella” e della strada provinciale 62 “Madonna di Pantano” che collegano Villa Literno alla circumvallazione esterna, il doppio senso che conduce fino a Secondigliano di Napoli.
La ditta aggiudicataria dell’appalto, nei giorni scorsi, ha terminato le opere previste nel progetto nata dalla sinergia istituzionale, concretizzatasi lo scorso anno, tra gli assessorati alla Viabilità delle Province di Caserta, guidato da Francesco Zaccariello, e Napoli.
Nel punto di intersezione tra le due strade provinciali di competenza dell’Ente guidato dal Presidente Domenico Zinzi, è stata realizzata una rotonda per agevolare il normale scorrimento veicolare, con il ripristino della originaria sede stradale che ha subito negli anni un sensibile restringimento dovuto alla copertura dei fossi laterali che ora sono stati completamente ripristinati ai margini della carreggiata.
Un altro importante intervento che è stato eseguito lungo l’arteria che taglia dritto fino alla circumvallazione esterna, ha riguardato la regimentazione delle acque che, complice anche la copertura dei fossi, ha arrecato in passato non pochi danni ai proprietari dei terreni sottostanti la strada.

“È stata riqualificata un’arteria di notevole importanza per l’intera rete viaria a disposizione di Villa Literno e dell’intera area circostante. – dichiara l’Assessore provinciale alla Viabilità Francesco Zaccariello – La nostra Amministrazione provinciale ha inteso ammodernare l’intero tratto, riportandolo all’antico splendore, fino allo sbocco con il doppio senso a tutto beneficio degli automobilisti e dei residenti della zona che quotidianamente percorrono sia la Traversa di Ischitella che la Madonna di Pantano. La nostra attenzione come amministrazione provinciale e come assessorato alla Viabilità, e lo dico con orgoglio, è stata in questi ultimi anni massima per assicurare ai cittadini strade sempre efficienti ed adeguate ed in possesso dei necessari strandards di sicurezza. Questo è il metodo di amministrare la cosa pubblica che mi appartiene e che ha sempre ispirato la mia attività di politico e di amministratore, per cercare di risolvere i problemi mai finora affrontati e superati sul nostro territorio e sempre nell’interesse della comunità liternese”.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *