Discutibili le ordinanze di chiusura delle scuole per la neve, famiglie in ginocchio

2

 

Stigmatizzo le recenti ordinanze di taluni Comuni come Caserta, Casagiove e S. Maria C.V. , con le quali si è disposto la chiusura degli istituti scolastici per allarme meteo.

Se poteva destare qualche perplessità la prima ora di nevicata sul territorio, bastava attendere un po’ e non seguire l’onda emotivo-mediatica per verificare che a tale quota è difficilmente pensabile che si accumuli la neve delle cime appeniniche. Mi sorprende che persone indubitabilmente intelligenti e colte, come i Sindaci delle città nominate, siano cadute in questa trappola emotiva. I cittadini hanno bisogno di una gestione ragionevole e ponderata. Certe psicosi da mania cinematografica o qualche timore di una minoranza di mamme, preoccupate dal freddo, non devono condizionare l’agire amministrativo.

Ancora una volta a pagarne le spese sono le famiglie, le cui esigenze non vengono mai seriamente considerate, con papà e mamme alle prese con gestione problematica del lavoro e dei figli. E’ un problema che abbiamo vissuto anche io e mia moglie. Problemi anche per insegnanti che dovranno recuperare con tappe forzate e magari assegni inusitati, i giorni inutilmente perduti.

Fabio Candalino – candidato al Senato Collegio Campania 2 Popolo della Famiglia

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *