Ma dove sono finiti i diritti dei cittadini?

Cancello ed Arnone – Alla luce delle scadenze imminenti dell’IMU e TAsi, onesti cittadini si continuano a vedere recapitare avvisi di accertamento per il tributo ICi anno 2009 , anche per le abitazioni principali. Come tutti sanno, tale tributo non è dovuto in conformità del decreto nr.93 del 27 maggio 2008.
I proprietari di prime case hanno comunicato prontamete all’ufficio tributi dell’errore. Ma a data odierna nessuna risposta.
Visto il perido che si attraversa -di generale crisi economica- non sarebbe giusto almeno sotto un profilo di responsabilità istituzionale, che gli amministratori preposti fornissero delle risposte esaustive e soprattutto immediate per rimediare agli errori commessi?
I sessanta giorni previsti per legge , per impugnare gli avvisi di accertamento sono vicini, molte famiglie si vedranno costrette a pagare oppure a ricorrere in commissione tributaria, con ulteriore aggravio economico.
Con l’auspicio che presto il dire raggiunga il fare, auguro a tutti un buon lavoro e porgo i miei migliori auguri di buon natale.
ERCOLE DEL GAUDIO
CITTADINO DI CANCELLO ED ARNONE.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *