E’ nato a Maddaloni l’ASD AREA51, il più grande campo da paintball del Sud Italia

MADDALONI – Dalla passione di tre amici (Enrico D’Angelo, Paolo Valentino e Raffaele Lambo) è nato a Maddaloni l’ASD AREA51, il più grande campo da paintball del Sud Italia: oltre 10.000 mq di area attrezzata per provare uno sport americano che diverte e alza l’adrenalina a colpi di vernice. Un gioco che provoca forti sensazioni e si caratterizza da un duplice tema: quello del vecchio west e quello della base militare Area 51 costruita in Nevada e che è avvolta da un mistero che affascina.
L’Area 51casertana, del resto, ha tutto il fascino della grandeur americana. L’Area 51, quella vera, consiste in una vasta zona militare operativa di 26.000 km2 (grande quanto la Sardegna) e si trova a circa 150 km a nord di Las Vegas, nel sud del Nevada. Spesso i piloti militari chiamano lo spazio aereo attorno alla sua base come “The Box” (la scatola). Gli elevati livelli di segretezza che circondano la base e il fatto che la sua esistenza sia solo vagamente ammessa dal governo statunitense ha reso questa base un tipico del folklore ufologico. Diversi ex-funzionari che hanno lavorato nell’Area 51 hanno affermato che l’Area serviva per lo sviluppo e il test di apparecchiature tecnologicamente all’avanguardia nella massima segretezza. Da questa passione e da questo stesso entusiasmo è nata Area 51 versione casertana. A Maddaloni, in via della Vigna, sabato 4 ottobre viene inaugurato il campo di paintball più grande del sud dove si può praticare lo sport a colpi di vernice in oltre 10 mila metri quadri e con illuminazione notturna. Si gioca con una pistola giocattolo chiamata “marcatore” e con palline colorate. Chi viene macchiato deve allontanarsi dalla squadra. E’ obbligatorio indossare una maschera. Il paintball, quindi è un gioco di squadra su un grande campo illuminato, a colpi di vernice. Un gioco per giovani, ma anche grandi e curiosi, un’alternativa al calcetto dove il divertimento è assicurato

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *