Educamp Coni: anche il golf nel verde dell’aeronautica

Partita la prima settimana di attività con oltre 150 ragazzi. Alla cerimonia inaugurale gli interventi del Comandante della Scuola Santoro e del Delegato Coni De Simone

Ricco di novità il programma tecnico sportivo-Per l’assistenza sanitaria intesa con l’Asl per il progetto “Benessere del preadolescente tra attività fisica e alimentazione”

Anche il golf, su un campo-scuola di misure ridotte, viene praticato dai ragazzi che partecipano all’Educamp organizzato dal Coni nella suggestiva cornice del Centro Sportivo dell’Aeronautica Militare adiacente il Parco della Reggia. A fornire i primi rudimenti di questa disciplina, la cui popolarità è in costante aumento, grazie all’apposita convenzione con la Federazione Italiana Golf, è un giovane campione di origine salernitana, Pasquale Schiavone, ai primi posti nelle classifiche nazionale tra i dilettanti. Una new entry tra le numerose discipline praticate molto gradita agli iscritti, già impegnati con il nuoto, il basket, la pallavolo, il calcio, il taekwondo, il ju jyitsu, la scherma, l’atletica.
Il primo gruppo (il camp durerà per quattro settimane dal lunedì al venerdì, ognuna con oltre 150 iscritti tra i 6 e i 14 anni), ha partecipato l’altra mattina alla cerimonia di apertura, presenziata dal Comandante della Scuola col. Veniero Santoro (“Siamo felici di far conoscere a tanti giovani ma anche ai loro familiari la tipologia del nostro Istituto che ha aperto le porte ad una iniziativa di salto valore sociale”) e dal Delegato Coni Michele De Simone (“Coni e Forze Armate, unite da una convenzione nazionale, lavorano di concerto per la crescita dello sport, e non a caso il Gruppo Sportivo dell’Aeronautica Militare è tra quelli con i più significativi risultati, in primis le splendide ginnaste della ritmica, dette appunto farfalle per essere tutte appartenenti all’Arma Azzurra”). Alla cerimonia, conclusa con l’esecuzione dell’inno italiano, oltre ai familiari degli iscritti, erano anche presenti il coordinatore provinciale tecnico del Coni Giuseppe Bonacci, il delegato Cip Giuliano Petrungaro, il direttore del camp Francesca Merenda, con il responsabile tecnico Franco Bernieri e quello amministrativo Salvatore Ragozzino, tutti gli educatori ed i tecnici delle varie Federazioni Sportive.
Claudio Briganti, presidente dell’Associazione Medici Sportivi e responsabile dell’Unità Operativa Medicina dello Sport dell’Asl, ha illustrato l’impegno per l’educazione alla salute che, oltre al coinvolgimento della Federazione Medici Sportivi, prevede l’intervento del Dipartimento Prevenzione Educazione Salute dell’Asl nell’ambito del progetto “Benessere del preadolescente tra attività fisica e alimentazione”. Presso l’Educamp difatti è stato allestito un posto fisso, gestito dall’Unità Operativa Educazione alla Salute dell’Asl, guidata da Flavia Bergamasco, e dalla Federazione Medico Sportiva, che effettuerà per tutto il periodo dell’Educamp uno screening sui partecipanti, i cui risultati verranno presentati in un apposito incontro scientifico nel mese di settembre.
La giornata tipo del City Camp, che verrà frequentato (tra il 15 giugno e il 10 luglio) da oltre 500 ragazzi, si svolge dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 17,30 circa e comprende attività multi sportive e momenti di animazione e ricreazione, oltre al servizio di ristorazione (presso la mensa dell’Aeronautica adiacente i campi sportivi), l’assicurazione e un kit di abbigliamento con maglietta, calzoncini e cappellino.
Nei prossimi giorni sarà in visita all’Educamp Caserta il presidente regionale del Coni Campania Cosimo Sibilia, che anche quest’anno ha voluto puntare su Caserta per l’iniziativa.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *