Ex Pozzi. La Ugl: “Troppe lungaggini nelle operazioni di bonifica”

 Calvi Risorta (Ce). “La strada da percorrere è lunga, e l’attuazione della vera bonifica dell’area ex Pozzi Ginori, inserita tra le aree oggetto dell’Intervento strategico previsto dal Patto per lo sviluppo della Regione Campania, è di là da venire, ma vogliamo cogliere nella notizia di ieri il segnale di una rondine che annuncia la primavera”. E’ quanto ha dichiarato la Vicesegretaria provinciale della Ugl Caserta Marianna Grande commentando l’avvio dei lavori di pulizia delle trincee scavate nel 2015. “Il risanamento dell’area che ospita la discarica più grande d’Europa è una precondizione necessaria a questi territori per consentire la rinascita, è ora di far partire i lavori attuando piani seri di caratterizzazione ed intervento“.
“La Ugl studia la situazione con metodo, e compostezza” si legge in una nota trasmessa congiuntamente dal Segretario Territoriale Ferdinando Palumbo e dal Segretario Nazionale della categoria Igiene Ambientale Roberto Favoccia. “Abbiamo ragione di credere che ci siano state colpevoli lungaggini e tutto ciò è inammissibile, considerando che la Regione Campania ha ben due Società Pubbliche che possono occuparsi di ambiente e bonifiche, chiederemo alle commissioni competenti ragguagli in merito. Purtroppo, nell’attesa che Invitalia ritrovi il bandolo della matassa, bisognerà ancora attendere e convivere con la discarica dei veleni. Da qui in avanti pretendiamo professionalità ” concludono i sindacalisti “invitiamo i soggetti interessati ad evitare ogni discorso relativo a sviluppo ed insediamenti produttivi, argomenti sensazionalistici e prematuri e preoccuparsi piuttosto di non far trascorrere del tempo invano tra inutili burocrazie ed incompetenze generali”.
UGL Caserta
Segretario Provinciale Unione Territoriale del Lavoro
Ferdinando Palumbo
Via Vivaldi, 51 – 81100 – Caserta
Tel./Telefax: 0823/329519

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *