Festa dell’ammalato. 125° anniversario fondazione della congregazione delle Suore degli Angeli

13  MARZO  2016  FESTA  DELL’AMMALATO

125°  ANNIVERSARIO  FONDAZIONE  DELLA  CONGREGAZIONE  DELLE 

SUORE  DEGLI  ANGELI

 

Come da programma, i disabili ed ammalati dell’Associazione “Il Girasole”, sono stati accolti all’Istituto Regina Angelorum da suor Cilinia con un’abbondante colazione predisposta con generosità anche, fra le altre, dalle consorelle suor Milvida e suor Abelinda.

Cominciano ad arrivare anche gli amici di Briano, Casagiove e Casolla ed un sorriso di compiacimento si scorge sui loro volti.

L’incontro con la sofferenza sempre ci aiuta a superare i limiti della nostra esistenza quotidiana, c’è gioia in questi ammalati e disabili felici dell’invito, dell’incontro e della loro possibilità di “farsi conoscere”.

Alle 10.30 siamo pronti per la processione con le immagini della Beata Serafina e delle quattro suore che hanno accompagnato la Beata nella fondazione della Congregazione delle Suore degli Angeli. Siamo usciti dal portone dell’Istituto con il canto “Santa Maria del Cammino” e la prima fermata è stata il luogo dove effettivamente avvenne la “vestizione” e poi verso la Chiesa di S. Vincenzo M. per la celebrazione della Santa Messa officiata da don Mimì Vozza e mimata dalle Suore degli Angeli dell’Istituto Mater Amabilis di Casagiove.

E’ stata una Funzione sentita e partecipata, in una Chiesa gremita di fedeli e don Mimì ha avuto parole dolcissime e di conforto per i tanti ammalati intervenuti ed ha fatto un richiamo particolare alla Beata Madre Serafina ed alle Suore degli Angeli per la loro dedizione verso i più deboli.

Al termine della S. Messa c’è stata la rappresentazione di alcune Suore filippine che hanno rievocato con la danza ed un canto coinvolgente un’aberrante storia di soprusi durante l’occupazione del loro paese ed è stato proiettato un filmato, prodotto dall’Istituto Mater Amabilis, sulla beatificazione di Madre Serafina, i luoghi dove ebbe inizio la storia della Congregazione, le attività che oggi svolgono le Suore degli Angeli ed il percorso vocazionale in Italia ed in tante parti del mondo.

A tutti i presenti è stato offerto un “ricordo” e l’invito a partecipare il 26 Giugno p. v. a Casolla alla “Giornata del Sorriso”, sempre per la celebrazione del 125° della fondazione della Congregazione delle Suore degli Angeli.

Siamo tornati con il cuore sereno all’Istituto Regina Angelorum dove abbiamo consumato il pranzo e scambiata qualche prelibatezza offerta da cuori generosi.

Il M.tro Raffaele già scalpita con la sua fisarmonica coadiuvato da Mimmo Gazzillo al trombone e da Toni Querceto alla chitarra.

Le note dei brani musicali invadono la grande sala e le voci degli ammalati e non solo fanno a gara nel cimentarsi con le melodie delle belle canzoni napoletane e così trascorriamo buona parte del pomeriggio dimenticando i nostri malanni esistenziali mentre alcuni facevano man bassa di arance e limoni del giardino circostante (con il permesso di suor Cilinia).

L’invito di suor Abelinda e suor Milvida ci riportano all’ordine: sono già pronte con le altre consorelle per la Via Crucis e con sollecitudine siamo tutti in processione per la Prima Stazione………………….

Il tempo è stato clemente ma ora c’è un forte vento di tramontana ed i convenuti avvertono un po’ di stanchezza e desiderio di tornare a casa dopo un’impegnativa giornata.

Un doveroso e riconoscente ringraziamento va al Parroco don Mimì Vozza per la sua disponibilità e comprensione, a suor Cilinia per l’accoglienza nell’Istituto Regina Angelorum, a suor Abelinda, suor Milvida e tutte le consorelle per l’impegno profuso e la riuscita di questa giornata meravigliosa, a Mario della Valle per gli associati de “Il Girasole”, a Raffaele Ragozzino ed i suoi “ragazzi” per l’impegno musicale, ad Enzo D’Ambrosio per il servizio fotografico ed a tutti coloro che con gioia hanno partecipato e collaborato per la riuscita dell’evento.

Arrivederci a Casolla il 26 Giugno per la “Giornata del Sorriso”

                                  

                                                                                                                                            Umberto

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *