Giornalisti: domani a Napoli cerimonia 2° Edizione Premio Ghirelli

NAPOLI, 26 MAGGIO 2016
Un omaggio ad Antonio Ghirelli, giornalista di razza e interprete autentico dell’anima di Napoli. Si terra’ domani, venerdì 27 maggio (ore 17.30), nel foyer dell’Auditorium della Rai di Napoli, la cerimonia di consegna del Premio Internazionale di Giornalismo Sportivo ‘Antonio Ghirelli’.
La manifestazione, giunta alla seconda edizione, gode del patrocinio dell’Ordine nazionale dei Giornalisti, del CONI, dell’USSI, dell’Ordine dei Giornalisti della Campania e dell’USSI Campania.
Quattro i lavori selezionati dalla giuria del Premio, presieduta dal giornalista Gianfranco Coppola, consigliere nazionale Ussi e membro di Aips Europe. Si tratta dei servizi realizzati da: Luca Cardinalini di Raisport, Fabrizio Salvio della Gazzetta dello Sport e del magazine SportWeek, Pasquale Raicaldo della redazione napoletana di repubblica.it e Stefano Caredda di superAbile Magazine.
Sezioni speciali del Premio sono state riservate a personalita’ il cui nome o attivita’ e’ legato a quello di Antonio Ghirelli, come il direttore dell’Ufficio stampa e Comunicazione della Presidenza della Repubblica, Giovanni Grasso, l’ex direttore del quotidiano Avanti!, Ugo Intini, il direttore del Tg2, Marcello Masi, e il direttore del Corriere dello Sport, Alessandro Vocalelli. Uno speciale riconoscimento e’ stato riservato ai giornalisti suoi ‘allievi’ Antonio Corbo e Nino Petrone, e al direttore del Centro di produzione RAI di Napoli, Francesco Pinto.
Promosso dalla onlus ALI di Villaricca e dalla casa editrice Cento Autori, il Premio Internazionale di Giornalismo Sportivo ‘Antonio Ghirelli’ rientra tra le iniziative collegate alla tredicesima edizione del concorso nazionale per scrittori emergenti Il Racconto nel cassetto – Premio citta’ di Villaricca, la cui serata di gala e’ in programma sabato 28 maggio nel salone delle feste di Villa Maria (complesso turistico ‘La Lanterna’) di Villaricca.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *