Golden Tulip VolAlto Caserta- Club Italia Crai 1-3.

 Dichiarazioni Monfreda: ” Ovvio che quando si perde non si può essere contenti, ma stasera la squadra ha fatto altri progressi. Siamo sempre stati nella contesa, potevamo anche arrivare al quinto set. Certo, nei momenti topici paghiamo la panchina corta e il non poter cambiare in corsa certe situazioni finendo, quindi, per essere prevedibili, ma con i mezzi a nostra disposizione siamo riusciti a produrre una buona pallavolo. Continuiamo a lavorare”.

Vince il Club Italia, ma quella vista all’opera questa sera sul taraflex del palasport di viale Medaglie d’Oro è stata probabilmente una delle recite migliori della formazione campana. Sempre nel match dalla prima sino all’ultima battuta, capace di portare la sfida al quarto set e sul 19-18 anche a sognare il tie break. Purtroppo si paga ancora una volta una panchina decisamente corta e le scarse alternative sulle quali il coach può contare. Conforta senza dubbio, però, aver visto una squadra che ha saputo esprimere una pallavolo decisamente godibile. Non basta ancora per tornare a vincere, ma la strada è quella giusta.

 

PRIMO SET

 

Tra le fila di Caserta assente Barone, al suo posto Marangon. Per il resto confermati i sestetti di entrambe le parti.

Pronti via ed il Club Italia scatta subito sul 0-2. Il primo punto di Caserta lo griffa la Cvetnic. Nwakalor fa subito male e con lei la Pietrini. (4-7). La Golden Tulip, però, sembra in palla.  Denisova ha il braccio caldo e anche al servizio si fa sentire. (6-7). La gara vive un sostanziale equilibrio. Mabilo risponde alla Fahr. (9-9). Un grande diagonale della Cvetnic griffa il primo vantaggio casertano 10-9. Il Club Italia gioca bene al centro ed anche sulle bande. (12-15). Il Muro di Fucka ed i punti di Mabilo, Denisova direttamente al servizio, e  Cvetnic portano le padrone di casa sul meno due (17-19).Le ragazze di Bellano non tremano. Anzi. Nwakalor è terminal eoffensivo di mpressinante potenza, il muro non fa passare più nulla e le azzurre scattano definitivamente verso la vittoria del set. 17-25.

 

Secondo set

 

Due punti Mabilo in fast e servizio vincente danno il primo timido alluno alle campane. (2-1). Si prosegue in equilibrio, ma il muro di Caserta sale progressivamente di livello.Taje’ e Mabilo danno spettacolo sotto rete. (6-6), la Denisova non è da meno e così la Golden Tulip scappa (9-7). Il Club Italia, però, ha risorse infinite e con Fahr e Morello prima impatta e poi mette la freccia. (9-10).  Denisova è letale (13-12).Se l’ucraina chiama, la Cvetnic risponde. La schiacciatrice croata ne fa tre consecutivi con due muri vincenti e la Goldene Tulip scatta sul più tre. (15-12). Pietrini e ancora Fahar provao a ricucire, ma Taje’ rimette aria tra le due squadre. (17-14). E’ un attimo, le azzurrine mettono palla a terra con la solita Pietrini e trovano nella neo entrata Majak il punto del pareggio. 17-17. Monfreda chiama sospensione. Esce bene Caserta dal time out. Cvetnic e Denisova. E’ ancora allungo campano.(19-17). Primo tempo vincente di Mabilo 22-20. L’ex di turno griffa il set point ocn un muro de luxe. (24-20). Le azzurrine ne annullano due, poi cedono al siluro di Cvetnic. 25-22

 

Terzo set

 

Pronti via ed il Club Italia scatta sullo 0-3. Mabilo fa punto al servizio. 2-3.  Tanti errori in avvio di parziale da entrambe le parti. Casera gioca bene i cambi palla (9-10. 10-11). Double della Denisova, prima a muro  e poi con un diagonale da applausi ed è il sorpasso campano. ( 13-12). Al di la della rete Morello cerca la Pietrini e trova due punti consecutivi che valgono il contro sorpasso (13-14). La GoldenTulip reagisce subito. Ne fa due consecutivi approfittando dell’errore della Nwakalor (16-14). Cvetnic griffa il nuovo pareggio. (17-17). I punti di Onorui e Pietrini scavano, però, un break di 0-5 (17-22. A differenza di altre volte Caserta non sbanda, si rimette a giocare prova a ricucire (19-22). Il Club Italia non si fida.  Nwakalor griffa il set point. 20-24. Cvetnic e Tajè non ci stanno, poi Pietrini chiude i giochi. 22-25.

 

Quarto set

 

E’ ancora del Club Italia il primo allungo (1-3). La Golden Tulip si rimette subito in marcia. Tajè riporta il set sul pareggio.(3-3). L’inerzia della sfida è nelle mani delle azzurrine che sfruttano la maggior varietà nelle scelte offensive. La fast della Majak vale il più due. (6-8). La VolAlto rimane a ruota. (12-15). Errore della Majak (14-15), che poi piazza un gran muro. (14-16). La VolAlto non abbassa la sua intensità. Prima raggiunge la parità con la Cvetnic poi su un attacco della Fahar, Manig vola e salva, arriva la Denisova e chiude. Sorpasso. 18-17. Bellano chiama sospensione. Dal time out esce benissimo il Club Italia. La Golden Tulip, invece, perde le sue certezze. Tre muri vincenti e break azzurro 18-20. Le dragonesse diventano prevedibili in attacco, il muro azzurro è un ostacolo insormontabile. (18-23). Fahar griffa il18-24 . Le locali annullano due palle match, poi issano bandiera bianca. 20-25

Antonio Luisè
Addetto stampa VolAlto

 

dig

dig

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *