Grande attenzione per il convegno “Questione ambientale: aspetti sanitari e istituzionali, proposte e soluzioni” a Caserta

Grande eco ha avuto il convegno “Questione ambientale: aspetti sanitari e istituzionali, proposte e soluzioni”, organizzato da Fondazione AdAstraCentro Studi AdAstra, Segreteria ANAOO – ASSOMED dell’Azienda Ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, ISDE – Associazione Medici per l’Ambiente Sezione Caserta e Istituto Superiore Scienze Religiose di Caserta, diretto da don Nicola Lombardi. Nel centro storico della città di Caserta, la Sala Conferenze della Biblioteca Diocesana ha visto avvicendarsi esperti dell’ambito sanitario, del mondo delle associazioni e delle istituzioni, in un’accesa disamina della tematica della “Terra dei fuochi”. Obiettivo comune: creare una consapevolezza dei problemi, alla ricerca delle soluzioni, compito di una cittadinanza attiva. Ha introdotto i lavori la dott.ssa Carmela Buonomo, che ne ha anche tratto le conclusioni.

Gli interventi tecnici su criticità del territorio, tecnica dell’agoaspirazione TAC  e i più attuali approcci alla diagnosi oncologica sono stati svolti dalla dott.ssa Buonomo, dal dott. Giovanni Moggio, responsabili rispettivamente dell’UOC Anatomia Patologica e dell’UOSD Radiologia interventistica dell’ospedale S.Anna e San Sebastiano, e dal dott. Gaetano Rivezzi, presidente della sezione di Caserta dell’ISDE – Medici per l’ambiente.

Il dibattito che è seguito ha visto interventi qualificati di dirigenti della sanità regionale e casertana e di rappresentati delle istituzioni e delle associazioni.

– Questo convegno ci sollecita ad avere più coraggio e senso della comunità, e ci invita a costruire un futuro migliore per i nostri territori – ha dichiarato il Sindaco di Caserta, Dottor Carlo Marino.

– Il convegno ha dimostrato che è possibile unire Sanità, Istituzioni, Forze dell’Ordine e Associazioni per discutere di un tema che tocca tutti da vicino. Questa è la strada da percorrere – ha detto il Direttore della Fondazione AdAstra,  Professor Lorenzo Fiorito, che ha moderato gli interventi.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *