Grande successo per il convegno provinciale FLC CGIL Caserta: “Non uno di meno. Orizzonti e prospettive della nostra scuola”

Si è colto a tutto tondo il senso della scuola d’oggi, nel corso del convegno provinciale dal titolo “Non Uno di meno. Orizzonti e prospettive della Nostra Scuola“, svoltosi il 13 febbraio a Caserta, presso l’hotel Europa, in via Roma. Tutti soddisfatti gli organizzatori, i relatori, i partecipanti, al termine di una giornata che ha messo sotto i riflettori il sistema scuola, con le numerose criticità. L’iniziativa, organizzata dalla FLC CGIL di Caserta, in collaborazione con l’associazione Proteo Fare Sapere e l’associazione FISH ONLUS, era rivolta al personale della scuola, agli educatori… con l’obiettivo di offrire ai partecipanti una giornata di confronto su due deleghe previste dalla legge 107/15: la riforma del segmento 0-6 anni e la riforma del sostegno educativo. Molto interessanti gli interventi, affidati a relatori esperti, quali il professore ordinario Vincenzo Sarracino e la Segretaria nazionale della FLC  CGIL Anna Fedeli, che hanno relazionato rispettivamente su “Una Scuola inclusiva in una società inclusiva” e sulle “Prospettive della nostra Scuola”. Nella ricca giornata, che si è svolta in due momenti, uno mattutino durante il quale si è trattato il tema “Il senso di un sistema integrato”, e uno pomeridiano, dove si è dibattuto di “Integrazione, inclusione e partecipazione”, sono stati molteplici gli interventi che hanno preso in esame il tema della giornata. In particolare si sono alternati alla postazione dei relatori Gaetanina Ricciardi, che da perfetta padrona di casa ha spiegato le ragioni dell’iniziativa; Anastasia Goglia, in rappresentanza della segreteria FLC CGIL Campania,  su “Infanzia, diritti, istruzione in Campania”; Loredana Pagano, docente, con la relazione: “0-6, quale rivoluzione?”; l’Assessore all’istruzione e alla cultura di Caserta, Daniela Borrelli, che ha trattato “Gli asili nido: la prospettiva futura”. Lella Palladino, della Cooperativa EVA, che ha parlato della “Realtà territoriale, le buone pratiche”; la Segretaria Generale CGIL Caserta, Camilla Bernabei, che ha relazionato sul “Percorso Partecipato sui servizi per l’infanzia”; Nel corso della ripresa pomeridiana, ancora interventi interessantissimi della Docente Enza Picone, sul tema “Inclusione e buone pratiche, le sfide del territorio”; della D. S. Angelina Iaiunese, che ha parlato di “BES e speciale normalità”; del presidente di Fish Onlus Daniele Romano con “Che scuola sarà per gli studenti e le studentesse con disabilità?”. Dopo una giornata esaustiva e un dibattito ampio e chiarificatore per tutti, la Segretaria Nazionale FLC CGIL Anna Fedeli ha esposto le conclusioni, ampiamente dimostrate e documentate. Particolarmente soddisfatta si è detta la Segretaria Provinciale Gaetanina Ricciardi, anima dell’evento, la quale, nel presentare l’iniziativa, a proposito delle deleghe aveva affermato: “Le deleghe così come sono state scritte non offrono alcuna visione di prospettiva della nostra scuola. C’è bisogno di una riforma condivisa per dare vita a un progetto di scuola che valorizzi e migliori il lavoro di tutte le componenti, accompagnato da un piano di rinnovamento della didattica”.

5

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *