GRAZZANISE: CONFERENZA STAMPA DEL SINDACO GRAVANTE PER ANNUNCIO MANIFESTAZIONE “WHITE LIKE MILK”

Grazzanise (Matilde Maisto) – Imminente l’evento “White Like Milk – Bianca come il latte” programmato per sabato 26 e domenica 27 Maggio prossimi,  prevede una due giorni   alla riscoperta del nostro territorio attraverso i suoi prodotti gastronomici, i suoi colori e la sua musica.

Nella Conferenza Stampa, in data odierna, il Sindaco Vito Gravante spiega che questa manifestazione nasce da un avviso regionale del giugno 2017, per una selezione di eventi o iniziative turistiche, da effettuare nel corso dell’anno 2017/2018, a conclusione 31 maggio 2018. Il Comune di Grazzanise in forma singola, senza fare associazioni con altri enti, perché  sarebbe stato possibile fare anche una manifestazione di territorio, ma  per questa occasione l’Ente ha scelto di aderire individualmente all’iniziativa dell’avviso pubblico regionale di rigenerazione urbana e promozione turistica del territorio approvando un progetto esecutivo nel giugno del 2017.

E’ un progetto dal titolo “Bianca per il latte” e nasce dall’idea di promuovere il territorio, avendo il comune di Grazzanise dei requisititi particolari, territoriali, di vocazione, di enogastronomia che si sposano bene con le condizioni progettuali dell’avviso pubblico.

In  un primo momento – egli continua – abbiamo pensato  di svolgere l’evento al Borgo Appio, ma successivamente, come spiegato anche  nella delibera comunale, la manifestazione è stata  spostata qui a Grazzanise, per una serie di motivi tecnici e di costi aggiuntivi.   In effetti questo progetto presentato in Regione Campania presuppone un finanziamento   a totale carico della regione, il comune non deve fare esborsi, tranne un anticipo di 5.000 euro che verrà rimborsato successivamente, a manifestazione avvenuta, e quindi a rendicontazione.

Come è ben noto, i comuni hanno poche risorse, pochi fondi, si devono attivare il più possibile sulle manifestazioni di interesse che riguardano gli avvisi regionali, i fondi PON (Programmi Operativi Nazionali), POR (Piani Operativi Regionali), FERS (Fondi Europei di Sviluppo Regionale), fondi sociali europei, insomma tutto quello che può avere finanziamenti regionali, nazionali ed europei al fine di non attingere alle casse comunali , già molto esigue.

Questo progetto rientra nell’ambito degli eventi a rilevanza che va al di sopra del torritorio locale. Questa manifestazione travalica i confini comunali. Progetto che è stato seguito dal responsabile del procedimento l’architetto Maurizio Malena, dall’ ass Raimondo per i fondi europei. E’ stato seguito da tutta l’amministrazione, soprattutto da Gabriella Parente, da Giuseppina Petrella per l’amministrazione e da Giovanni Parente. Tutti i consiglieri comunali hanno dato un contributo importante alla riuscita di questa manifestazione che per rilanciare questo evento ha allargato gli inviti alla stampa perché fare una manifestazione senza che la stampa divulghi, sarebbe qualcosa che rimane solo a noi o solo a chi partecipa personalmente alla manifestazione.

 L’obiettivo è quello di rilanciare il comune di Grazzanise nell’ambito provinciale e regionale per cui gli inviti sono stati estesi al Presidente delle Regione Campania Vinceno De Luca, al Presidente della Provincia di Caserta, a tutti i Sindaci del territorio della provincia di Caserta, a tutte le istituzioni, alle scuole, alle Forze dell’Ordine ed anche alla Nato. E’vero, tra l’altro, che bianca come il latte  fa riferimento al nome della mozzarella, però ci saranno anche molti altri prodotti gastronomici.

 Il messaggio importante che si vuole trasmettere è che questa non è una Sagra, ma si tratta della promozione del turismo. Grazzanise non ha grosse cose da esporre ma quelle poche cose che abbiamo le dobbiamo  valorizzare, prodotti come  il pane,  la mozzarella e tante altre specialità gastronomiche. Sarà una vera e propria festa che prevede anche  l’apertura delle chiese, in quelle serate,  in modo che,  eventuali visitatori potranno visitare anche la Chiesa di Montevergine e la Chiesa Madre. Questo è il primo  passo per  Grazzanise,  poi speriamo che la Regione faccia ogni anno la riproposizione di questi bandi ed il comune possa  nuovamente partecipare.

Il settore lattiero caseario sta attraversando un brutto periodo,  con una serie di problemi che riguardano la brucellosi, la tubercolosi  con l’abbattimento di capi bufalini, mentre il prodotto per il territorio equivale all’oro e, quindi, le amministrazioni è  opportuno che si adoperino  per rilanciare il territorio

Intanto l’assessore Parente spiega che la location iniziale era il Borgo Appio ma per motivi tecnici, perché occorrevano vari sopralluoghi  , oltre a tante richieste da fare alla Regione, vi erano dei costi aggiuntivi da parte del comune e visto che il tempo era breve, dal Borgo Appio si è spostato  a Grazzanise.

Ci tenevamo tanto, egli dice, perché sarebbe stata la rivalutazione di una bella borgata che  abbiamo nel nostro territorio  che è un’altra ricchezza, avremmo potuto riportarla  alla valorizzazione che merita, ma non è stato possibile.

I Caseifici che aderiscono all’evento sono: San Martino di Brezza, F.lli D’Angelo di Santa Maria La Fossa, Campania Felix di Grazzanise, La Contadina di Borgo Appio, La Baronia di Castel di Sasso, Di Benedetto di Cancello Arnone, Antico Demanio Agrizoo di Pignataro Maggiore.

Panifici: Pane dei Mazzoni di Brezza, F.lli Rossetti di Brezza, Orlando Brezza, Angelo Parente di Grazzanise.

Poi ci saranno degustazioni di prodotti locali come i famosi Biruzi di Grazzanise (gnocchi particolari molto sottili) e prodotti dolciari locali. Degustazione gratuita, verrà effettuata sul posto la lavorazione della mozzarella, da parte dei caseifici San Martino e D’Angelo, che potrà essere gustata calda.

Essendo un evento spettacolo è stato richiesto un piano sicurezza che ho trasmesso alla questura ed ai carabinieri – dice ancora il Sindaco – . Prevediamo una presenza di oltre mille persone per cui rientra in quegli eventi del Decreto Gabrielli che  prevedono un rischio più alto, per cui abbiamo fatto un piano sicurezza con l’ambulanza, la Croce Rossa, la Polizia Municipale e la Protezione Civile, Carabinieri. Punti di fuga il centro sarà chiuso, parcheggio. Abbiamo 40.000 euro da spendere e 5.000 da recuperare. Non ci saranno bigliettazioni. I caseifici non pagheranno quote.

Sarà, come già ampiamente pubblicizzato, anche un evento spettacolo che prevede l’esibizione di Enzo Avitale in concerto nella giornata di sabato 26 alle ore 21,30, nonchè altri gruppi nella serata di domenca 27.

2

3

4

 

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *