GRAZZANISE: DE MICCO: “PUNTIAMO AD UN’INSTALLAZIONE SULL’AEROPORTO MILITARE”

REGIONALI: Parla l’ex comandante del 9° Stormo, capolista dei “Democratici e Progressisti”

Promotore di un’ampia progettualità, il generale ripropone anche un raccordo autostradale

GRAZZANISE (Raffaele Raimondo) – «Quando mi hanno proposto di partecipare, come candidato, alle prossime elezioni regionali per la Campania nella lista dei “Democratici e Progressisti”, sono stato felice di accettare perché, non essendo politico, vorrei impegnarmi per tanti progetti, assicurando soprattutto competenze, serietà ed onestà»: a descriversi così, pacatamente, è il generale di Brigata Aerea Roberto De Micco, già autorevole comandante del 9° Stormo “F.Baracca” dal 2004 al 2008, cioè per il periodo più lungo al vertice del glorioso Reparto dell’A.M. rispetto a tutti i suoi predecessori e successori.

 «In particolare – puntualizza il generale De Micco – mi sta a cuore un progetto che già seguivamo con tutto il team e che riguarda un’installazione sull’aeroporto militare di Grazzanise. Sono il presidente del Comitato promotore di un’iniziativa che “parte dal basso” e non fa spazio ad imprenditori che speculano. Realizzandola, si riuscirebbe finalmente a costruire in questa zona un’installazione per tutto il Sud Italia, con un enorme vantaggio sia economico che sociale».

L’alto ufficiale dell’Arma Azzurra, che da tecnico sta prudentemente entrando nell’agone politico, va oltre, con trasparente ottimismo, ed aggiunge: «Non so parlare il politichese, a me piace molto agire sul terreno pratico e con questo stile intendo adoperarmi per una più ampia programmazione che comprende sicuramente il litorale domizio (esiste un piano che dev’essere portato avanti e di pari passo ho proposto di seguire la realizzazione del porto commerciale-turistico di Coppola Pinetamare) ed alcuni progetti che sono già stati autorizzati dalla Regione Campania, eppure mai finanziati. Uno per tutti riguarda il raccordo autostradale che va da Capua a Cancello ed Arnone, allacciandosi poi alla superstrada 7 bis che porta a Pozzuoli. S’immagini, per un attimo, quanto traffico si decongestionerebbe in direzione di Capodichino e della tangenziale di Napoli, grazie all’opportunità alternativa che il flusso dei veicoli avrebbe per raggiungere il territorio flegreo: costituirebbe sicuramente un giovamento notevole per la metropoli partenopea e per entrambe le province di Napoli e Caserta».

Da queste pragmatiche considerazioni e comunque da una forte visione organica dello sviluppo sostenibile sgorga, appassionato ed appassionante, l’appello del generale De Micco alla cosciente responsabilità degli elettori che si recheranno alle urne il 20 e il 21 settembre: «State attenti a chi darete il vostro voto, perché l’importante è votare bene. Non fate un favore agli altri. Fate un favore a voi stessi!».

Della lista casertana “Democratici e Progressisti con De Luca Presidente”, di cui De Micco è il number one, fanno parte Teresa Argentieri (docente, Caserta), Pasquale Bosco (commerciante, Aversa-Lusciano), Alessandra Carrillo (docente, Santa Maria Capua Vetere), Pasqualina Ferraro (dottore commercialista e docente, Grazzanise), Alessio Parente (avvocato e docente, Santa Maria Capua Vetere), Nicola Rennella (ingegnere, Trentola Ducenta) e Nicola Verde (autotrasportatore, Sant’Arpino).

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *