Grazzanise: Salvataggi in mare e montagna con elicotteri HH212 del 9° Stormo ‘F. Baracca’

S’è appena conclusa un’intera settimana di esercitazioni svolte a Miliscola/NA e Montella/AV. LA SIMULAZIONE IN ZONA MONTANA È STATA EFFETTUATA IN COLLABORAZIONE CON IL CAI-CNSAS (CLUB ALPINO ITALIANO – CORPO NAZIONALE SOCCORSO ALPINO E SPELEOLOGICO).

GRAZZANISE (Raffaele Raimondo) – Oh, dopo mesi, siam proprio felici di riportare una nota dell’Ufficio Stampa attivo presso il Comando dell’aeroporto militare. Eccola: “Venerdì scorso si è conclusa l’intensa settimana esercitativa di ricerca e soccorso organizzata dal 9° Stormo di Grazzanise sia su mare che in alta montagna. La complessa esercitazione, articolatasi in attività di pianificazione, direzione, condotta, esecuzione e supporto a operazioni combinate di ricerca e salvataggio di sopravvissuti sia su mare che su terra, ha avuto inizio nei primi giorni della scorsa settimana in zona marina a largo di Miliscola durante la quale gli elicotteri HH 212 del 21° Gruppo “Tiger” , insieme ad una componente dei Fucilieri dell’Aria, hanno effettuato attività addestrativa di recupero reale in mare. Lo scopo dell’attività addestrativa è stata quella di affinare e perfezionare ancora sempre di più le tecniche di sopravvivenza e di recupero a mare anche in condizioni particolarmente avverse. Terminata la prima fase su mare, durata due giorni, gli equipaggi del 9° Stormo, nella giornata di venerdì, si sono spostati nell’avellinese in località Montella, dove hanno proseguito l’attività con un’operazione congiunta di ricerca e soccorso effettuata in collaborazione con il CAI-CNSAS (Club Alpino Italiano – Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico) che avuto come scenario operativo il massiccio montuoso irpino. Tale attività addestrativa è stata finalizzata al ritrovamento di un pilota disperso. Il peggioramento delle condizioni meteorologiche ha reso ancora più complessa l’esercitazione che si è positivamente conclusa con il ritrovamento del pilota “ferito” ed il suo recupero mediante l’utilizzo di una barella verricellabile. Il 9° Stormo dell’Aeronautica Militare effettua un servizio di ricerca e soccorso su tutto il territorio ed i mari nazionali, grazie agli equipaggi ed agli elicotteri HH 212 in dotazione al Reparto. L’addestramento e le capacità della macchina, nonché gli ausili alla visione notturna impiegati dagli equipaggi, li mettono in grado di operare e prestare soccorso indifferentemente sia di giorno che di notte, in qualsiasi condizione meteorologica”. Indubbiamente le operazioni su cui il comunicato-stampa aggiorna confermano l’alto livello di efficacia e di efficienza dello Stormo che ebbe per lunghi anni in dotazione il caccia intercettore F 104 e che attualmente, modificatisi e integratisi i compiti d’istituto, concentra la sua azione soprattutto sul soccorso aereo e sulla fertile interlocuzione col 2° NSB dal 2012 in attività sul sedime aeroportuale grazzanisano.

1

2

3

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *