Il cast di All Night long questa sera al Duel Village

I rapper italiani Clementino e Ntò sono i protagonisti di “All Night Long” un action movie, girato a maggio 2015, ambientato nell’hinterland
napoletano.
Clementino il Cinese, un criminale psicopatico, detentore del traffico degli stupefacenti provenienti da Oriente, interessato al controllo del territorio e,
acerrimo rivale del boss Saggese. Quarto album per lui quest’anno “Miracolo” autore e interprete dei brani Cos Cos Cos, Lo strano caso di Iena White e Ghiacciai (feat Ntò )
Antonio Riccardi, in arte Ntò, nel film interpreta il ruolo di Saggese, un boss spietato e senza scrupoli. L’artista, ex del duo Co’Sang, è autore e interprete (in collaborazione con Lucariello) del brano Nuje Vulimme ‘na speranza, traccia della colonna sonora di Gomorra – la serie e dell’album Numero 9 (2014), prodotto dallo stesso Ricciardi con il suo nuovo gruppo Stirpe Nova.
Ciccio Merolla, percussionista noto nell’ambito della musicaetnica, ma anche sperimentatore del rap, come dimostra l’album Kokoro (2008), nel film è Pisiell, braccio destro di Saggese. La formazione del cast è completata dalla partecipazione di Gue Pequeno, componente dei Club Dogo e primo artista italiano ad aver firmato un contratto con la Def Jam Recordings , etichetta discografica Statunitense che produce prevalentemente dischi di genere hip hop .

.“All Night Long” si presenta al pubblico come un punto di ri-partenza del poliziesco-noir, molto in voga negli Anni ’70. Pur rimanendo sempre fedele ai canoni estetici e narrativi del genere e del periodo, aggiunge cenni di “modernità” caratteristici della nostra epoca.
Gli appassionati delle pellicole di allora possono però stare tranquilli: inseguimenti, sparatorie, esplosioni e indagini poliziesche non mancheranno
affatto, anzi, sono il vero evergreen “duro a morire”, anche per questa produzione.
Oltre ai nomi sopracitati, nel cast figurano anche Piero Maggiò (El Alamein – La linea di fuoco, Il mandolino del Capitano Corelli) nel ruolo del disilluso commissario Barbaro;
Maurizio Siano, Gerry Sica e Raffaele Carotenuto, nel film i fratelli Cubani, tre malcapitati che verranno coinvolti in un sanguinoso conflitto tra gang rivali.
I nomi e i volti del panorama musicale, però, non sono finiti: Don Joe , altro componente dei Club Dogo, Valerio Jovine, El Koyote, Uomodisu appariranno accanto ad attori di comprovata professionalità, come Roberta Garzia ,nelle vesti della PrimaDonna del Clan Milanese con a capo il temuto Mr.Esposito interpretato da Gue Pequeno , Rosa Miranda, il già citato PieroMaggiò, Ciccio Merolla e,la promessa Biagio D’Anelli .

Il regista, Gianluigi Sorrentino, al suo esordio cinematografico, ha collaborato con i Manetti Bros in diverse occasioni. La sua prima opera è con la casa di produzione EasyCinema.
Prima di “All Night Long” ha firmato una serie di videoclip musicali.
Tra questi Nuje vulimme ‘na speranza (Ntò & Lucariello)
Stirpe Nova (Palù feat Ntò)
Napoli Zoo Safari (Clementino feat El Koyote)
Quando passi (Ntò)
Il cast e tutte le realtà impegnate in questo film sono particolarmente attenti alla realizzazione e diffusione di progetti indipendenti, anche con l’obiettivo di “lanciare” e far conoscere nuove giovani promesse.

Scheda critica
La A&M (Arturo&Mario Production), attraverso il marchio EasyCinema, scommette da sempre sul cinema di genere. In particolare sul poliziesco/noir, che ha goduto di grande fortuna commerciale negli Anni ‘70 e ha visto, tra i tanti produttori, anche nomi apparentemente molto “lontani” dal genere.

Tra questi Carlo Ponti che, in collaborazione con Luciano Martino, ha prodotto Milano Trema: la polizia vuole giustizia (di Sergio Martino, 1973).
Lo stesso Martino ha firmato progetti come Milano Odia: la polizia non può sparare (di Umberto Lenzi, 1973);
La città gioca d’azzardo (di Martino stesso, 1975);
Roma a mano armata (di Umberto Lenzi, 1976);
Il cinico, l’infame, il violento (di Umberto Lenzi, 1977);
La banda del gobbo (di Umberto Lenzi, 1978).
Roberto Infascelli, poi,con La polizia ringrazia (1972) firmato, per la prima e unica volta dal regista Steno con il suo vero nome, Stefano Vanzina.
Maurizio Amati con La polizia incrimina, la legge assolve (di Enzo G. Castellari, 1973), considerato archetipo del poliziesco italiano.
Un cenno a parte merita il regista Fernando Di Leo, le cui opere si “distaccano” sia dai dettami del nascente filone poliziesco italiano, sia dal noir classico americano, rappresentando una riuscita commistione tra azione, critica sociale, ironia ed epica.
Ne sono prova i titoli appartenenti alla così detta Trilogia del milieu (termine francese che indica alcune organizzazioni criminali), molto amati da Quentin Tarantino è fonte d’ispirazione per il gruppo rock Calibro 35 (Milano calibro 9 – 1972, La mala ordina – 1972, il boss – 1973.
I film di Di Leo, pur sfruttando tutti gli elementi tipici dell’azione violenta, si distinguono per le atmosfere cupe e fosche e sono l’espressione più
autentica del noir di matrice letteraria pulp, che ha, tra i suoi esponenti più noti, Raymond Chandler e Dashiell Hammett, ma anche lo scrittore italiano, di origine ucraina, Giorgio Scerbanenco.

“All Night Long” si colloca sicuramente all’interno del filone poliziesco, da un punto di vista narrativo e stilistico. Lo rendono evidente il contesto urbano degradato (nello specifico, la periferia napoletana), i protagonisti malavitosi, l’ambientazione notturna tipica del noir, la figura rigida, ma disillusa, del commissario di pubblica sicurezza fuori dagli schemi e la spettacolarità delle scene d’azione.
La rivalità tra le diverse gang (di varia etnia), poi, è incredibilmente attuale, poiché trova riscontro tra gli ultimi fatti di cronaca.
La scelta di affidare i diversi ruoli a protagonisti della musica hip hop, invece, risponde all’esigenza di dare un nuovo “boost” al genere, attirando anche un target “attento” ai messaggi che lo stesso hip hop diffonde.

Scheda tecnico – artistica

Titolo ALL NIGHT LONG
Data di uscita 26 Novembre 2015
Durata 90 minuti
Regia: Gianluigi Sorrentino
Produttore: Salvatore Scarico
Produzione: Arturo&Mario Production
Soggetto: Gianluigi Sorrentino, Salvatore Scarico
Sceneggiatura: Gianluigi Sorrentino, Ylenia Azzurretti, Michele Russo
Direttore della fotografia: Angelo Sorrentino
Scenografia: Gianluigi Marrazzo, Clara Iuliano
Attori: Clementino
Ntò (Antonio Riccardi)
Ciccio Merolla, Paolo Maccaro,
Gue Pequeno ,Don Joe
PieroMaggiò, Rosa Miranda, Alfio Liotta
Roberta Garzia, Antonio Buonomo,
Biagio D’ Anelli, Maurizio Siano,
Raffaele Carotenuto, Gerry Sica,
Uomodisu (Pasquale De Rosa), El Koyote(Marvin Florian),
Moderap, Salvatore Mosca, Antonio Cosentino ,
Lino De Benedictis, Paco De Rosa, Massimo Esposito, Veronica Tuscano

 

2

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *